Visualizzazione post con etichetta felice carrelli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta felice carrelli. Mostra tutti i post

09/05/14

Il pensionato "ciclo-ecologista" Nel 2013 raccolti centinaia di sacchi di rifiuti

Speriamo   che sia  coerente  e  non sia  uno di quelli che  lo fanno per  moda   \  per  farsi vedere    ,  e poi girato l'angolo  , buttano  cartacce  ed  altro  


Il signor Felice Carelli, 77enne pensionato residente a Zorlesco di Casalpusterlengo (Lodi), da dieci anni combatte una battaglia molto personale contro l’abbandono di rifiuti lungo le strade del Lodigiano. Per tre giorni alla settimana percorre chilometri e chilometri in sella alla sua 'eco-bicicletta' perlustrando le campagne, raccogliendo i rifiuti abbandonati dai suoi concittadini lungo le strade e consegnandoli a chi di dovere per lo smaltimento.


Sveglia all'alba, 'per evitare il caldo' e missioni da 8 ore al giorno per il signor Felice Carelli. 'Inizio la mia battaglia contro l'immondizia con la bella stagione, le strade devono essere asciutte per domare la bicicletta e io non ho più l'età per affrontare determinate intemperie', confessa il pensionato Felice Carelli  ha un passato da agricoltore e corridore agonistico di ciclismo. 'Dalle mie passioni e dal mio lavoro è scattata la scintilla per iniziare questa causa. Perché lo faccio? Per educare le nuove generazioni'.L'ecobici di Carelli, così il pensionato lodigiano ama chiamare il suo 'destriero', è stata recuperata in campagna, abbandonata in un fossato. 'Da semplice bicicletta è diventata un veromezzo di nettezza urbana, con separatori per effettuare già la differenziata sul posto'.
Felice Carelli snocciola fiero qualche numero relativo solo all'ultimo anno di attività, il 2013: 'Ho raccolto 106 sacchi da 12 litri di bottiglie di plastica e 108 sacchi della stessa capienza di rifiuti generici secchi'. Numeri incredibili considerata anche l'età di Carelli.Carelli dichiara che molto dello sporco che rinviene nelle campagne, è attribuibile alla maleducazione di chi si dedica ai picnic. 'Ci vorrebbe maggior rispetto per l'ambiente - tuona il pensionato -, se il mondo fosse più pulito sarebbe migliore per tutti'. si augura che le sue gesta possano diventare d'esempio per chi lo vede all'opera: 'Molti mi fanno i complimenti per quello che faccio, altri dicono che dovrei occuparmi degli affari miei. 



L'ambiente è affare mio, lo è di tutti, e spero che i più giovani si uniscano a me'.'Rispetto a dieci anni fa l'immondizia di certo non è diminuita. La colpa è anche del malcostume italiano. Sul profilo del rispetto dell'ambiente abbiamo ancora molto da imparare'. Felice Carelli ha commentato così i cambiamenti dal primo giorno della sua missione, iniziato pochi giorni dopo il suo pensionamento'.La cosa che più sorprende il pensionato di Zorlesco è la varietà di rifiuti che gli capita di raccogliere per le strade: 'Si trova davvero di tutto e di più, solo seguendomi in una delle mie uscite [ ma  anche  non corsivo  mio ] L'unica cosa che non ho trovato fra i rifiuti - è la chiosa scherzosa del pensionato - sono lingotti d'oro e banconote'. Ma il tesoro più grande, Carelli lo porta a casa ogni giorno: la certezza di aver fatto qualcosa di buono per l'ambiente. ci si può rendere conto di quel che dico'.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget