Visualizzazione post con etichetta extrxtracomunitari eroi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta extrxtracomunitari eroi. Mostra tutti i post

20/01/16

bisceglie Migrante eroe sventa rapina al supermercato, recupera il bottino e fa arrestare il malvivente

E poi dicono che ci fregano il lavoro , violentano e nostre donne , ecc facendo di tutta un erba un fascio. Ed facendo passare , se non tacendo , in secondo piano e\o in ambito locale news come queste per concentrarsi inve solo ed esclusivamente su news negative

da  http://www.bisceglieindiretta.it/  del 15\1\2016


Migrante eroe sventa rapina al supermercato, recupera il bottino e fa arrestare il malvivente
Diversi i biscegliesi spettatori, ma nessuno interviene nel civilissimo gesto
Nessuno dei biscegliesi che ha assistito alla scena ha ritenuto opportuno intervenire. Invece lui,  che dell’Italia potrebbe non ottenere mai la cittadinanza, non ha esitato a mettere a repentaglio la vita pur di sventare la rapina.
È un richiedente asilo ospite a Bisceglie, il giovane che ha mandato a monte l’ennesimo furto al supermercato Dok di via Capitan Gentile e che, in seguito,  ha consentito l’arresto del rapinatore.
L’uomo, in seguito identificato come un biscegliese già noto alle forze dell’ordine, si sarebbe introdotto nel negozio intorno alle ore 17.00 del 12 gennaio e avrebbe minacciato i dipendenti  per farsi consegnare gli incassi.  Alle urla della commessa,  il richiedente asilo che era solito sostare all’esterno del supermercato,  sarebbe intervenuto per bloccare il malvivente. Diversi, i cittadini che avrebbero assistito alla colluttazione che è seguita e in cui il giovane migrante si è visto puntare un coltello sul volto, scansandolo solo per prontezza di riflessi.



 
Al suo grido, in inglese «aiutatemi a fermarlo», nessuno sarebbe accorso, così il malvivente sarebbe riuscito a fuggire su uno scooter parcheggiato su via Capitan Gentile. Nella fuga, avrebbe perso però il bottino, prontamente riconsegnato ai titolari del negozio.
Il giovane migrante avrebbe anche aiutato nelle indagini, riuscendo ad identificare l’autore della rapina, fermato il giorno successivo dai Carabinieri della Tenenza di Bisceglie.
Il suo unico rammarico è quello di non essere riuscito a bloccare subito il rapinatore, nonostante le richieste di soccorsi ai passanti.
Più cittadino degli altri cittadini, questo ragazzo ha ora un sogno: quello di riuscire a trovare un lavoro in Italia.
La legge che regola la presenza degli stranieri sul territorio nazionale permette il lavoro dei migranti anche nelle aziende private, attraverso borse lavoro attivabili per il tramite delle realtà che gestiscono le strutture di accoglienza presenti sul territorio.
Chi per premiare questo giovane coraggioso fosse interessato ad attivare una borsa lavoro, può contattare la redazione di Bisceglie in Diretta, che si impegna a fare da tramite tra l’impresa e la struttura che accoglie il ragazzo.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget