Visualizzazione post con etichetta eroe a gettone. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta eroe a gettone. Mostra tutti i post

01/04/16

Sassari, protesta contro l'Arma:Pietro Sini carabiniere eroe di Nassiriya riconsegna la medaglia d'oro

Premeto che  io sono antimilitarista   e su nassyria  la  penso  in maniera  diversa  dalla retorica   eroica  e trionfalistica  . Ma il gesto  di Pietro Sini

a  tutta  la mia solidarietà  .  Perchè  lo stato  si  fa bello  con i gesti  altrui   e  poi  non ti considera  neppure e  ti scarica    dopo averti usato  . Infatti concordo con quanto dice 

pierolog 01/04/2016 12:32:48
questo signore ha ragione da vendere... L'Italia, molto generosa con i ladri e gli imbroglioni che ci governano, mostra poca gratitudine verso chi ha rischiato lavita per il tricolore

  nel commento  sul sioto dell'unione sarda  da  cui  ho appreso la news



Cronaca » Sassari

Oggi alle 11:41
 Ha riconsegnato medaglia d'oro e onorificenze nelle mani del Prefetto, per protestare contro "l'assoluta indifferenza dell'Arma". Pietro Sini, l'eroe di Nassiriya, reduce dalla strage di carabinieri,
nel 2003, aveva salvato cinque persone ma ada allora è un arrabbiato. Dal giorno del massacro, dice, è stato mortificato e umiliato, per anni, riformato a 47 anni dall'Arma, senza riconoscergli i benefici previsti dalle leggi per le vittime del terrorismo.
Un eroe a gettone: "Nelle commemorazioni per la strage volte mi chiamano, ma molte volte mi ignorano.E a farlo è proprio l'Arma

video

                                    P.s Se   non lo vedete perchè downloadhelper  non sempre
                                         separa  pubblicità  dalla news  lo  trovate   qui
                                         oppure  qui 

 
 .Quella medaglia non la voglio più".Pietro Sini però dovrà restituire tutto direttamente al Presidente della Repubblica.La Prefettura non ha voluto , ed   aggiungo iio   ha  scaricato  la  patata bollente   alla presidenz  della repubblica  , prendere i suoi riconoscimenti.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget