Visualizzazione post con etichetta eccellenze sarde. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta eccellenze sarde. Mostra tutti i post

01/11/16

eccellenze sarde Oristano, il pasticciere artista vince l'Olimpiade della cucina in Germania e Londra, tenore gallurese canta 'O Sole mio a sorpresa e fa impazzire la folla

Oristano, il pasticciere artista vince l'Olimpiade della cucina in Germania


ORISTANO. Gareggiando per la categoria dedicata alla Pasticceria artistica e confrontandosi con più di sessanta pasticceri provenienti da tutto il mondo, Marco Deidda, 32 anni, di Oristano, ha lasciato senza parole la giuria internazionale delle Olimpiadi della cucina di Erfurt, in Germania, meravigliandola con la sua scultura interamente realizzata con lo zucchero artistico e portando in Sardegna il primo oro in questa particolare tipologia di arte pasticcera.

Che voce! Giuseppe Serra, 23 anni, tenore di Golfo Aranci, ha incantato centinaia di persone che si trovavano a Covent Garden, con un acuto finale degno dei migliori tenori italiani almeno  da   quel poco  che  ne  capisco di  voci  e   d'opera  lirica  

Londra, tenore gallurese canta 'O Sole mio a sorpresa e fa impazzire la folla




LONDRA. Ha sorpreso tutti, dal pubblico alla cantante che si stava esibendo nel classico italiano 'O Sole mio e che non si aspettava l'ingresso di una voce maschile. E che voce! Giuseppe Serra, 23 anni, tenore di Golfo Aranci, sempre più apprezzato dai vip, ha incantato centinaia di persone che si trovavano a Covent Garden, con un acuto finale degno dei migliori tenori italiani. Serra si trova a Londra per alcune esibizioni, in particolare alla festa privata di un grosso banchiere in una sala del Ritz Carlton hotel, uno dei più lussuosi della capitale inglese e del mondo


23/12/13

"Launeddas patrimonio Unesco" ?in attessa la regione sardegna istituisce lalbo ufficiale dei suonatori

"Launeddas patrimonio Unesco"
Nasce albo ufficiale dei suonatori




Le launeddas siano patrimonio dell'umanità. Un provvedimento della Giunta regionale per chiedere il riconoscimento all'Unesco.
Un'eccellenza sarda unica al mondo: le launeddas ricevono un'ulteriore spinta alla valorizzazione grazie a un provvedimento approvato dalla Giunta regionale a sostegno del percorso di riconoscimento dello strumento musicale come patrimonio dell'umanità da parte dell'Unesco, era già successo per il canto a tenore. In Sardegna sono presenti varie esperienze creative di alto valore artigianale legate alla costruzione delle launeddas e alla sua esecuzione, che saranno valorizzate con l'istituzione dell'albo ufficiale che, oltre a riconoscerne tutela e qualità, porterà a sistema l'insieme di costruttori e suonatori, creando sinergia tra i vari comparti produttivi isolani e, più in generale, tra comparto artigianale e turistico. "L'antico strumento tradizionale - spiega l'assessore Luigi Crisponi - anima della musica che si produce nell'Isola, è da considerarsi come un motore fortemente identitario per lo sviluppo turistico, simbolo millenario conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, che merita di divenire patrimonio dell'umanità con il riconoscimento dell'Unesco".
«L'antico strumento tradizionale, anima della musica che si produce nell'Isola, appartenente solo ed esclusivamente al patrimonio culturale della Sardegna, con un'origine tramandata da millenni, è da considerarsi come un motore fortemente identitario per lo sviluppo turistico, simbolo conosciuto e apprezzato in tutto il mondo», ricorda l'assessore al Turismo, artigianato e commercio Crisponi: «Grazie all'istituzione dell'albo dei suoi costruttori e suonatori si intende coinvolgere gli attori locali in una logica di complementarietà e sinergia: tutte le realtà locali si rafforzeranno dalla visione d'insieme e dall'offerta unitaria che dovrà essere tesa alla costituzione di un livello qualitativo di alto profilo».

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget