Visualizzazione post con etichetta dolce nera. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta dolce nera. Mostra tutti i post

19/11/13

nera che porta via che porta via la via nera che non si vedeva da una vita intera così . Alluvione del 18\11\2013 in sardegna

il post  d'oggi  doveva  d'essere  di tutt'altro tenore   ma la   ( come   questa  del  mio amico  \  compaesano )

Sergio Pala.      incredulità....le tragedie del passato non ci hanno insegnato proprio nulla...ci evolviamo, sappiamo cosa accade dall'altra parte del mondo in meno di un secondo...andiamo sulla luna e in fondo agli oceani...ma forse incoscientemente pensiamo che certe cose accadano "lontano"....e qualche immagine trasmessa dai tg ci lascia interdetti per pochi secondi...giusto il tempo per poi riprendere il nostro solito, noioso zapping..stamattina invece si respira un aria surreale...la morte ha bussato nelle case dei nostri amici..dei nostri vicini..dei nostri conoscenti..vittime della forza della natura e dell'assoluto spregio di essa da parte dell'uomo...ora sarà un addossarsi di colpe, inchieste, politici in doppio petto che passano belli belli in abito a salutare chi scava tra il fango...povere persone...che la terra vi sia lieve...e che le vostre morti..non siano - ancora una volta- vane.......
dettata  da  questo articolo  http://www.meteoweb.eu/2013/11/  trovato  sulla mia bacheca  di facebook   e postato da  https://www.facebook.com/fiorella.ferruzzi



Comunicato stampa dei Geologi, “non è solo colpa dei fenomeni estremi”: urbanizzazione sfrenata fra le cause  martedì 19 novembre 2013, 12:10 di Lorenzo Pasqualini


In queste ore drammatiche, con la Sardegna in ginocchio per la gravissima alluvione nell’area di Olbia, i 
Il presidente del Consiglio nazionale dei Geologi Gian Vito Graziano ha affermato: A fine agosto noi geologi avevamo già detto dei rischi e della fragilità del territorio. Qualora non fossero ancora chiari i termini del dissesto idrogeologico i geologi hanno il dovere morale di non abbassare la guardia, ricordando al Paese che la popolazione esposta a fenomeni franosi ammonta a 987.650 abitanti, mentre quella esposta alle alluvioni raggiunge 6.153.860, come evidenzia ancora l’Annuario ISPRA. Anche se le proiezioni quantitative per la frequenza e l’intensità delle inondazioni sono ancora incerte, l’Agenzia europea sostiene che sia probabile che l’aumento delle temperature in Europa porterà a inondazioni più frequenti e intense in molte regioni, a causa del previsto aumento dell’intensità e della frequenza di eventi meteorologici estremi”.
“Ma non è solo colpa dei cambiamenti climatici – ha proseguito Graziano – perché ad esempio l’urbanizzazione sfrenata, ha eroso dal 1985 ad oggi ben 160 km di litorale. I numeri recentemente pubblicati nell’Annuario dei Dati ambientali 2012 dell’ISPRA parlano chiaro: se in Italia per oltre 50 anni si sono consumati in media 7 mq al secondo di suolo, oggi se ne consumano addirittura 8 mq al secondo. Significa che ogni 5 mesi viene cementificata una superficie pari a quella del comune di Napoli e ogni anno una pari alla somma di quelle dei comuni di Milano e di Firenze. Per non parlare degli incendi, il 72% dei quali risulta essere di natura dolosa, il 14% di natura colposa e il restante 14% di natura dubbia. Da tempo i geologi chiedono l’istituzione di una commissione che possa affrontare tali problematiche così come fece la Commissione De Marchi”.

una delle  tante  foto  di olbia  post  alluvione 
geologi hanno lanciato un comunicato stampa, attraverso il loro organo ufficiale, il Consiglio Nazionale dei Geologi: In Italia sono 6.153.860 gli abitanti esposti alle alluvioni – si legge nel comunicato. Il probabile aumento delle temperature potrebbe portare in Europa a inondazioni più frequenti ed intense. Ma quello che sta accadendo non è solo per colpa dei cambiamenti climatici.







Inizialmente la colonna sonora doveva essere questo





ma non me la sento di tenermi tutto dentro e stare in silenzio , davanti ad immane disastro a pochi km da me , e che vede coinvolti anche dei parenti ( fortunatamente non tra le vittime ) e lasciare che a parlare siano il " fiume di parole " ( per parafrasare una vecchia canzone San Remese degli  anni '90 ) dei tg e dei giornali locali e nazionali con il loro bla ... bla .. ripetitivo \ retorico e spesso vuoto e senza spessore . Fortunatamente è mi è ritornata ala mente questa canzone ( lo so che le immagini sono come spiegato nel video dell'alluvione di genova  del 1970 ) di un grande poeta





31/08/12

la mia estate e le feste patronali parte 1

la  prima  è  quella  di  San Paolo Eremita e B. V. di Buoncammino  che  si tiene  25-26-27 agosto   e    quest'anno è stata  organizzata  dai  FIDALI CLASSE 1967  un lavoro  che dura    più d'un anno  si inizia  a  novembre  e  si finisce a   finita la  festa    . S'organizzano varie manifestazioni  di auto  finanziamento  (  vendita  di  creeps, castagne  , , pani e salsiccia   , di patatine fritte  , e biglietti di lotteria , ecc ). Ecco  io programma  di quest'anno  preso dal loro sito  http://www.classe67.altervista.org/

Programma per la Festa Patronale


25 agosto 2012
ore 17:00 - Giochi per bambini
ore 18:30 - Vespri San Paolo Eremita Chiesa Sant'Antonio
ore 22:00 -  Spettacolo di varietà con Alessandro Fois e il suo gruppo. 


26 agosto 2012
0re 10:00 - Processione in onore di San Paolo Eremita per le Vie della città di Tempio Pausania con gruppi Folk e bande musicali, provenienti da tutta la Sardegna
Ore 11:30 - Celebrazione Santa Messa  celebrata da Mons. Sebastiano Sanguinetti  Chiesa Sant'Antonio 
Ore 13:00 - Pranzo (Menu:Gnocchetti con ragù di maiale-Pancetta e salsiccia arrosto - Verdura Frutta - Acqua e Vino € 10:00)
Ore 17:00 -  Ballo Liscio e di gruppo con Fisarmonica di Quirico Bacciu - Piazza XXV Aprile
Ore 18:30 -  Vespri Madonna di Buon Cammino Chiesa Sant'Antonio
Ore 22:00  - Serata di intrattenimento in compagnia di PINO E GLI  ANTICORPI

27 agosto 2012
0re 10:00 - Processione in onore della B.V. di Buoncammino per le Vie della città di Tempio Pausania con gruppi Folk e bande musicali, provenienti da tutta la Sardegna ,
Ore 11:30 - Celebrazione Santa Messa Chiesa Sant'Antonio
Ore 17:00 Ballo Liscio e di gruppo con Fisarmonica di Marcello Lentinu - Piazza XXV Aprile
ore 21:00 Estrazione premi lotteria Piazza XXV Aprile
Ore 22:00 Concerto  DOLCENERA - Piazza XXV Aprile

   io  ho documentato  i  gli spettacoli ( il prossimo anno  documenterò anche la processione   con il costume e il carro ai buoi e  i cavalli  che  comunque  trovate  qui in un video non mio  dell'anno scorso  )


 gli spettacoli di domenica   e  del lunedi  .

Domenica  sera
 pino  e gli anticorpi (  http://www.pinoeglianticorpi.it/pino'shistory.html ) mi scuso  per la  qualità delle immagini  del video  ma  ho  un cellulare  pre  android





Lunedi Sera
il concerto  di Dolce Luna  ecco alcune foto e  un video  gli altri  li trovate  sul mio flick ( specialmente qui )



  e  sul mio  youtube  in particolare  qui 





Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget