Visualizzazione post con etichetta denunce. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta denunce. Mostra tutti i post

07/07/13

Sassari Studentessa scrive nel tema “Gli ebrei sono una razza inferiore”ed insulta su facebook la prof che gli fa capire gfli errori : bocciata

 Proprio questa news  mi riporta   alla mente   la strofa  finale   di



[....  qui  il testo  ]
che sempre l' ignoranza fa paura ed il silenzio è uguale a morte, (  rip  3  volte  ) .


da  www.articolotre.com -Redazione- 7 luglio 2013

Una vicenda verificatasi a giugno, ma resa pubblica soltanto pochi giorni fa. Durante il compito di fine anno, una ragazza ha scritto sul proprio tema che gli ebrei sono una razza inferiore. Punita con un'insufficienza, ha insultato pubblicamente l'insegnante, fino a che non è stata bocciata.




I semi dell'antisemitismo, purtroppo, sembrano non voler morire mai. E così ecco l'ennesima dimostrazione di ignoranza e odio razziale, avvenuta quando ancora lascuola era aperta ma resa pubblica soltanto recentemente.
A Sassari, una docente ha assegnato come esercitazione quella di svolgere un tema sul razzismo. Un compito che, in fondo, è un must in tutte le scuole: a chiunque sarà capitato di dover scrivere qualcosa al riguardo, tra i banchi. Raramente, però, sia studenti che insegnanti, si son ritrovati a fare i conti con una frase che pesa come un macigno, che riporta in auge la folle ideologia hitleriana: "Gli ebrei sono una razza inferiore".
E' questo, infatti, ciò che ha scritto sul proprio tema una studentessa. Una dichiarazione d'odio puro, che si basa su assiomi e ideali che la ragazza ha accolto, rielaborando, però, la storia. L'insegnate, di fronte a ciò, ha sottolineato gli errori storici del compito, le citazioni sbagliate trasposte nel testo. E infine ha deciso di assegnare un'insufficienza. Non contenta, la ragazza ha deciso di dar battaglia e si è presentata successivamente a scuola con una serie di opuscoli dai quali avrebbe estratto le idee di base del suo tema, ma per la professoressa si trattavano di fondamenta del tutto inconsistenti e inadeguate.
Tornata a casa, la ragazza, ha dunque fotografato il proprio compito e lo ha pubblicato sul suo profilo Facebook, corredando il tutto con una serie di insulti nei confronti dell'insegnate, definita "comunista del c… che difende gli ebrei". Un'immagine che è stata in fretta scoperta dalla docente. E così ecco che sono scattati i provvedimenti: la scuola ha deciso all'unanimità di dare il 5in condotta alla ragazza. Un voto che si traduce semplicemente in bocciatura.

Non è completamente  vero  che  la cosa    non era  trapelata   , perchè purtroppo abbiamo un informazione  mediatica  che fa  schifo   e  relega le news  importanti  a livello locale  , o  in pochissime righe in cronaca  .Infatti   La  nuova  sardegna    del 14  \6\2013    riportava  già le prime avvisaglie  del fatto

ALLE MAGISTRALI Scontro con la prof, studentessa nei guai dopo una denuncia

SASSARI. Lo scontro tra l’insegnante e la studentessa è cominciato dopo un tema sulla persecuzione degli ebrei. Posizioni differenti, valutazioni diverse, come succede molte volte a scuola.
SASSARI. Lo scontro tra l’insegnante e la studentessa è cominciato dopo un tema sulla persecuzione degli ebrei. Posizioni differenti, valutazioni diverse, come succede molte volte a scuola. La storia, ambientata all’istituto Magistrale “Castelvì”, però ha avuto un seguito con la denuncia della studentessa - da parte della dirigenza dell’istituto - per ingiurie.Nel frattempo, infatti, secondo la ricostruzione che è all'esame dei carabinieri (ai quali è stata formalizzata la denuncia), ci sarebbe stato un passaggio sulla prateria sterminata di Facebook, dove studentessa (una ragazza del 1994) avrebbe commentato in maniera non proprio elegante il comportamento della professoressa. Frasi ritenute altamente offensive, tanto da spingere l’insegnante a chiedere la convocazione del consiglio di classe per un chiarimento con la ragazza e per valutare l’eventuale adozione di provvedimenti disciplinari.Secondo quanto risulta dalla denuncia presentata dalla scuola, però, il chiarimento si sarebbe trasformato in qualcosa di più grave - rispetto all’episodio precedente - con offese e insulti anche agli altri insegnanti, al punto che è stata presa la decisione di presentare una denuncia alla stazione dei carabinieri per il reato di ingiurie.(....) 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget