Visualizzazione post con etichetta daniela danna. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta daniela danna. Mostra tutti i post

05/06/16

spaccatura nel mondo Gay ed Lgbt sulla maternità surrogata \ utero in affitto Censura, potere patriarcale, maternità surrogata e movimenti

i cari arcigay, i paladini di tutte le libertà, hanno trattato come una merda una scrittrice (lesbica) perché si oppone all'utero in affitto


Infatti  prima della censura    \ sospensione del suo account la Terragni scriveva
Insomma una grave  censura  a Daniela  Danna (  qui magiori  news  ) la  quale da quasi vent’anni Daniela Danna ha messo le sue competenze di sociologa al servizio della comunità omosessuale, pubblicando libri che inquadrano i temi con cui la comunità LGBT italiana è chiamata a confrontarsi nel contesto più vasto della ricerca scientifica internazionale. Di recente ha pubblicato il libro Contract children. Questioning surrogacy che si segnala per il rigore con cui affronta il tema della “maternità per altri” (molti, in Italia, parlano di “utero in affitto”, dimostrando una superficialità che non tiene conto della delicatezza dell’argomento). Le abbiamo chiesto di venircene a parlare per avere qualche strumento in più per riflettere su questo argomento delicato.
Ora Come  lei  mi chiedo  : <<   Hai visto cosa sta succedendo e chi sono i veri intolleranti? >>  .Infatti    Inizialmente  credevo fossero dei coglioni e  deficienti
Ma  poi  giustamente in una discussiuone  su tali fatti    con la  mia    l'utente  *****
<<

 (....)
Quelli "minchioni" non sono casi isolati. Elena Cimbro è stata linciata dalla Cirinna', non dall'ultima esaltata. Renzi non le ha dimostrato alcuna solidarietà. In Francia hanno abolito la festa della mamma per non offendere i "figli" di due papà. Ieri hanno massacrato una dandole della violenta perché ha osato postare la sua foto mentre allatta il figlio. Al consiglio d'Europa il 2 giugno votano ancora, malgrado il parere contrario già espresso da associazioni femministe, a porte chiuse per fare accettare l'utero in affitto (la presidente del comitato è una ginecologa transessuale ovviamente a favore). Non è questione di dono ma di commercio. Il fine ultimo è dimostrare l'inutilità delle donne.
Le lobby del pensiero unico vogliono raggiungere questo scopo. Di fatto, chi ha censurato una persona non sono stata io contraria, ma questi qui, che a sentir loro sono i più democratici. Uno di loro ha anche scritto (ho fatto lo screenshot): vi rottameremo a uno a uno. Era un gay. Non certamente a caso.  
>>



Ora si che si pensi che la maternita surrogata sia un dono ( io ) ma che diventi utero in affitto il confine è labilissimo , o che sia (    la mia  amica   )  è solo violenza sulle donne e sul loro corpo e la loro identita e che : (...) Prima informiamoci poi parliamo ( e soprattutto si ascoltino le donne. Gli uomini non dovrebbero proprio dire nulla. Hanno solo da imparare). >>  si può   discitere  e confrontartsi e  essere  o non essere  d'0accordo  .  Ma  c'è  rispetto reciproco  . Invbece   Nelle posizioni  del mondo Lgtb    di solito ( esperienza personale  e  diretta    con amici    e non   )  sta  iniziando ad esserci  mancanza  di rispetto ed  imposizione del pensiero  unico ed  omologante   fatto sulla pelle delle  donne e del loro corpo in quanto sia  che  sia  un dono     sia  che  sia  mercato   dev'essere la donna  o  se  è possibile  quando si  tratta  di  coppie   in due  , a decidere   se prestarsi  oppure meno 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget