Visualizzazione post con etichetta crisi morale. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta crisi morale. Mostra tutti i post

18/12/14

Biblioteca dei Girolamini di Napoli, i precari che la salvarono rischiano il licenziamento. Denunciarono il saccheggio di libri


Leggendo questo articolo de  L'Huffington Post del  17/12/2014 10:33


I precari che salvarono la più antica biblioteca di Napoli, aperta nel 1586, dove si ritirava per i suoi studi anche Giovan Battista Vico, rischiano il licenziamento. Come scrive Tomaso Montanari su Repubblica, la direttrice generale per le Biblioteche del Mibact Rosanna Rummo ha chiesto alla direzione dei Beni culturali della Campania se sia davvero "necessaria la prosecuzione della collaborazione dei signori Berardi e Caracciolo". O comunque se "non si possibile una riduzione dell'orario". 

la biblioteca  in questione
Le persone che rischiano di perdere il loro posto di lavoro sono Mariarosaria e Piergianni Berardi e Bruno Caracciolo, i tre bibliotecari custodi [ come riassunto nella vicenda ] di quel tesoro della cultura italiana che è la Biblioteca dei Girolamini, di cui si è parlato molto nel 2012 non tanto per i volumi che ospita, ma per quelli che sono stati trafugati. Repubblica ricostruisce la storia della Biblioteca. I tre bibliotecari nel marzo 2012 denunciano il direttore Massimo Marino De Caro per aver portato via, con traslochi notturni, duemila preziosi volumi. "De Caro, che si spacciava per laureato e docente universitario, (entrambi due falsi), viene arrestato nel maggio 2013 e condannato a 7 anni (pena confermata in appello nel maggio 2014).
Tuttavia, ricorda Montanari, il più grande traffico illecito di beni culturali nella storia della Repubblica" veniva a galla, "la stessa Direzione generale (sebbene guidata da un altro direttore) si "dimenticava" di costituirsi parte civile al primo processo". Ora, i tre bibliotecari, insigniti dell'onorificenza di Cavalieri al merito della Repubblica dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, rischiano di perdere il posto di lavoro.


Mi  chiedo   Perche in questo paese se fai una cosa degna di merito poi la paghi? Perche deve valere il detto "fatti i cazzi tuoi".Perché questo paese e così vigliacco.  Ma  soprattutto  perchè  , mi sa  che dovrò rilegerlo il libro ,
presentato da  Maurizio Donati, Editor della Casa Editrice Chiarelettere presenta il nuovo Instant Book: "A che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca" - Don Milani







15/03/14

dopo il caso del marito della Mussolini politicanti e le baby prostitute

in sottofondo    Adelante   ,  Adelante  -  Francesco de  Gregori 



Quando il pedofilo è il vecchio bavoso più potente del paese non è così grave... 






OVVIAMENTE   è in senso ironico \  sarcastico     perchè  è  un fenomeno come evidenzia  la strofa    della canzone  sopra  citata  : 
<< 
(...)
In questa terra senza più fiumi, in questa terra con molti fumi
Tra questa gente senza più cuore,
e questi soldi che non hanno odore,
e queste strade senza più legge,
e queste stalle senza più gregge,
senza più padri da ricordare,
e senza figli da rispettare.
(...)
>> da  http://www.angolotesti.it/




Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget