Visualizzazione post con etichetta consigli per chi odia il natale e le sue feste. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta consigli per chi odia il natale e le sue feste. Mostra tutti i post

11/12/16

come superare le festività natalizie VIII ° alcuni consigli per chi odia il natale ma anche no

Lo  so che   come dicevo  in un mio post precedente ( lo spirito del natale non è una guida o dei consigli su come affrontarlo ma anche piccoli gesti come la tregua di natale del 1914 fra le armate tedesche e inglesi )  ma    come  avete    già notato   mi  sono   fatto  trascinare  sia  dall'atmosfera  che già  si  respira  e si tocca  girando   per le strade  o per la televisione ed  internet mi son lasciato trascinare   per  fornire  una  bussola   non banale  ed  ovvia   ( almeno ci  provo  )   davanti  a  tale  pagine  e bit    che    ci sono e  ci saranno  su tali argomenti fra   Dicembre  e Gennaio 
Ma  adesso  veniamo ad un altro argomento spinoso del natale e delle festività  quello di chi non   ama  e  chi detesta  il natale  . Infatti cci sono persone a cui il Natale dà fastidio se non addirittura scatena rabbia e risentimento e  alcuni\e  a cui fa proprio scattare quasi una depressione. Come  uscirne ?  ecco qui  alcuni articoli interessanti  (   I  II )  
sindrome fobica del Natale
da  http://www.comemisvesto.it/sindrome-fobica-natalizia-malattia-di-chi-odia-il-natale/


Personalmente, amo il Natale. Mi fa  ritornare  in mente la mia infanzia  (  anche  se  già ad  8 anni  avevo capito  tutto )  ,  ma riesco ad empatizzare con chi trova il periodo Natalizio angosciante.o  triste perchèm ha  avuto un anno di  merda  In quanto  anch'io alterno frasi  di euforia  e  frasi  di angoscia e  nostalgia  ogni volta  che   vedo  le luminarie . Ho chiesto aiuto a internet   cercano    qualcosa   su  chi   è perchè  si odia  le festività  o  sfoghi  ( vedere i  collegamenti  delle righe precedenti  )  soffre di odio verso il Natale e ho messo insieme i loro consigli migliori per sopravvivere al periodo natalizio .    e li ho rielaborati unendo i loro  , quelle  delle mie vecchie  guide   e alcuni pensiero  che mi  venivano  in mente  in corso d'opera  .  In particolare  da  questo sito http://www.eazycityblog.com/it/guida-di-sopravvivenza-per-chi-odia-il-natale/

                                    Gli Auguri 
Le  festività   natalizie  come i regali , le cene ( ne  ho parlato nelle puntate precedenti  ) , le decorazioni , ecc sono fonte di stress e  di angosce  su  come prepararsi ed è per questo ( a chi mi dice che sono ripetitivo e monotono  coke  gli speciali dei media   e delle rete  su  sifatti argomenti   ) in tutte le mie guide che tengo su questo blog dal 2009\10 .Per quanto mi sforzi, non riesco a immaginare come si faccia per augurare “Buon Natale” contro qualcuno  anche  se  ti sta  ..  e  lo odi .
Riprendo quanto scrissi in una precedente rubrica \ guida natalizia :. : << Come regolarsi ? semplice io gli faccio a tutti\e perchè ho un attivita' lavorativa  , per  buona  creanza  e perchè . Ma soprattutto , in particolare verso le festività natalizie, cerco di seguire questo aforisma di Kurt Kobain : << Voi mi odiate ..... e io per dispetto vi amo tutti >> 
Infatti  secondo.quanto  dice  questo interessantissimo articolo dell'ottimo blog   https://controimbecillitacollettiva.wordpress.com


(....)  
Invece, da un po’ di tempo in qua un vasto gruppo di atei militanti, appoggiato da organizzazioni miliardarie e con l’appoggio dei grandi mezzi di informazione, hanno deciso di fingere di sentirsi mortalmente offesi quando li salutiamo in questo modo. Quando però invece di “Buon Natale” uno di loro ci dice “Buone Feste”, il senso del suo messaggio è chiaro: “Vai al diavolo tu e il tuo Natale, il tuo Cristo e tutta la tua maledetta religione. Nascondila, praticala nelle catacombe ma leva questa cosa odiosa dalla mia presenza”. È sottointeso che, salutati con una così grande gentilezza, dobbiamo retribuire augurando al nostro interlocutore una pletora di beni di questo mondo e una totale non preoccupazione per quanto riguarda l’esistenza dell’altro. Se invece di questo tu insistessi a rispondere “Buon Natale”, dovrai farlo con la piena coscienza che queste due paroline fatidiche saranno accolte come una dichiarazione di guerra. È così che, in questo come in altri casi, il senso di ciò che diciamo non dipende più dall'intenzione con la quale lo facciamo, ma dal proposito immaginario che in fingitore isterico ci ha attribuisce. Siccome egli ci odia, deve far di conto che la nostra gentilezza sia un’offesa intollerabile.
 (  ..  ) 
Ora Scrivere biglietti o messaggi  d’auguri rappresenta un esercizio straziante anche per coloro a cui il Natale non dispiace, figuriamoci per i poveri odiatori di Natale.Ci sono due opzioni disponibili:


  • Non scrivere nessun biglietto ed  messaggio internet  o cellulare  di Natale 
  • Copiare le frasi da qualche sito internet  o   riciclare  il messaggio  precedente   modificando    cioè togliendo  l'anno  e   i nomi    


Ecco un paio di siti da visitare, in caso si scelga la seconda opzione  :   frasionline.it e frasidinatale.it
E non dimenticare che i classici sono sempre i migliori,meglio essere ripetitivi ed ovvio  che avere  i sensi di colpa   come il "semrpeverde “ Buon Natale e auguri per il Nuovo Anno
Io li faccio  e li ricevo   io  non ci  bado  , perchè  a me non importa  se  uno è  credete  ( fervente o tiepido \  non praticante  )  o  ateo    o  di qualunque  altra  \  religione credo , l'importante  è il rispetto Gli faccio  a tutti, anche perchè, dai nemici  , a volte  se non sono troppo imbelli o  erano assenti quando   sono stati distribuiti i cervelli  ,  si può imparare un sacco di cose   . Specie su di te . E se   saprai farne buon  uso potranno tornarti utili per la tua opera  d'arte . A volte li faccio  (  come  un tempo  ) in anticipo già da primi \  meta  di  dicembre  , non  sono riuscito  è  una  lotta persa   all'anticipo  dei grandi gruppi  industriali  e  dele multinazionali  che  già  a  novembre   neppure  il tempo di lasciar passare  Halloween  iniziano  a  riempire  i market ed  i centri commerciali di roba  natalizia . Ora  , a seconda  del  grado di confidenza  che ho  con le persone , o  da l  grado di  "rivalità " \  odio  con  le persone e certi oro atteggiamenti   li faccio in maniera ironica  e sarcastica .
Poi decidete  voi se  farli a tutti o  a  solo ad  alcuni , se  farli in anticipo ( come spesso faccio io )  per evitare  che siano accolti  bene  e  chi li riceve  non si  annoi  perchè sommerso d'altri  ipocriti e di circostanza  e  privo d'originalità ti  rinvi  un sms   o un 'email  ripetitiva  .
Ora poiché,ogni anno si cercano sempre Parole speciali per farci ( sinceri  o di circostanza  che siano  )  gli Auguri di Natale , so però che i pensieri migliori sono quelli che arrivano direttamente dal cuore. E’ per questo che non mi voglio dilungare troppo ma voglio farti sapere tutto l’affetto che provo per te. Tanti Splendidi e Cari Auguri di Buon Natale e buone  feste  !  a voi tutti\e  vicini e lontani ,  lettori  silenziosi  e commentatori
 fra  i tanti siti per  gli auguri   vi segnalo oltre  quelli citati prima   questi


http://www.magnaromagna.it/satira/testi-divertenti/sms-natale/  (  alcuni  volgari   quindi   occhio a  chi lo mandate  ) 

Oppure  a  chi  odia  quest  atmosfera   mista  di  ipocrisia  buonista  e  d'autentica  solidarietà  e  di fraternità  può  cantare   o  usare il testo  e frasi d'esso  per  un messaggio o rispondere  a  gli auguri  


Oppure  un altro    metodo   è   quello da me  consigliato    in una delle mie prime  guide natalizie   o fare  anche   se  siete molto  ironici  e coraggiosi  Potete dire (  magari lo avete fatto davvero o siete atei )  d'aver abbandonato il cristianesimo, quindi non sentite più il Natale ? Vi rimane comunque difficile evitare regali e auguri. Ma forse, se il vostro cambio di religione o ateismo è una scelta nota potrete comunque accettare gli auguri in quanto “augurio di gioia”, ma saltarvi la parte dei regali, sempre  che  non  potete  farne    a meno ( paura    d'offendere un amico\a  parente  ,  ecc  )  in qual caso  vederli come un regalo  Basterà rispondere: “Voi festeggiate lo Yom Kippur o il dio Ganesh? Avete festeggiato il solstizio d’inverno?”. Un paio di anni e nessuno vi manderà più gli auguri freddi e tutti uguali o meno sul cellulare o  gli altri mezzi telematici


                                                    Regali 


puoi o metterti d'accordo con i parenti e  con gli amici  che   tu ne   fai  o non ne  vuoi  . Comprare i regali è l’epicentro dell’odio verso il Natale. I negozi affollati, il caos, la folle corsa verso le casse… Semplicemente un incubo anche  per  chi  non odia il natale  ! Se fare i regali ai tuoi parenti ti crea noia, fastidio, indisposizione e malesseri fisici di vario genere non farli. Delega a tua madre o a tuo fratello, però ricorda che almeno a loro i regali devi farli. Quanto meno per ricambiare il favore.
Pensa che c'è chi sta peggio: ad esempio la commessa della profumeria il pomeriggio della vigilia. Ma parliamoci chiaro, anche nelle tre abbondanti settimane precendenti. Le commesse (e i commessi) sono le vere vittime del Natale. Se fai la commessa fai finta di non aver letto l  righe  precedenti alla voce regali  e  le  successive   passa al prossimo punto.
Se non il comprare nessun regalo non è un’opzione, ecco cosa puoi fare:
Prepara una lista di tutti i regali che devi comprare, anche il più piccolo pensierino per l’amica della nonna che ti fa regali da quando avevi 4 anni.
Scrivi una lista di negozi in cui puoi trovare ciascun regalo.
Vai nel negozio e compra tutto il più velocemente possibile. Evita di gironzolare alla ricerca di qualcosa, concentrati sul tuo compito!
Lo sapevi che, quando si effettua una ricerca in Google da cellulare per alcuni negozi , Big G ti mostra le ore più popolari di quel particolare negozio? Un compendio per evitare il carnaio dello shopping natalizio.
Parlando di Internet, perché non compri i regali online? Lo shopping online ti preserva dal contatto umano e dall'entusiasmo degli altri compratori. In più, puoi decidere dove verranno consegnati i regali (utile in caso abitassi all’estero e passi il Natale a casa dei tuoi).Oppure  come  me  (  anche se  quest'anno non ci sono riuscito )  fateli in anticipo  ecco come  questo articolo  di   http://www.girlpower.it/


                                        Pranzi  e  cene  


Dipende   se  sono cene  fra  : 1) amici\che  o colleghi  di lavoro  o  d'associazione ., 2) familiari  .
Per   i primi a meno  che  tu  non odi profondamente   il natale   o determinate persone C’è bisogno di un po’ di preparazione per riuscire a evitare tutti gli inviti agli eventi sociali di Natale a cuii potresti essere invitato: prima del periodo caldo degli eventi di Natale, prepara una lista di scuse credibili.Poi scrivile e esercitati a ricordarle. Scrivere a mano su un foglio di carta è un atto che aiuta la memoria.Ora, quando qualcuno ti inviterà da qualche parte per festeggiare il Natale, avrai una risposta prova per ogni occasione.Per  i secondi la  cosa  è un più complessa  , a meno che  fra i tuoi  fossili \ matusa    non  c'è intesa  e\o  comprensione  bisogna   ricorre  a fare  buon viso a cattivo giovo    vedi post precedente come non litigare  a natale  )  e  comprensione  o dose di coraggio per  applicare  il sistema  suggerito   sempre  da      altro articolo di http://www.girlpower.it/  : 

Sei convinta che i tuoi parenti si riuniscano sorridenti per pura convenzione sociale mentre nella realtà non si sopportano? Hai probabilmente ragione. Ma se invece avessi torto? La nonna ti chiede del fidanzato: se ti ha regalato i contanti sii ragionevole, perdonala e considera che lei si è sposata 50 anni fa, quindi praticamente in un'altra era. Sarebbe intelligente da parte tua comprendere e accettare le differenze generazionali. Natale con i tuoi...La zia zitella ti chiede del fidanzato: puoi sempre risponderle con la medesima domanda. Zia dov'è il tuo di fidanzato? Garantito il silenzio sepolcrale dell'intera sala. Ok, puoi evitare di farlo: però hai capito quali tristi motivazioni esistenziali si nascondono dietro le inspiegabili domande di tua zia e ora non puoi più avercela con lei. Questa cosa di non avere un fidanzato a Natale proprio non ti va giù? E il fatto che tua cugina (ovviamente bella e antipatica) si sia trovata un "buon partito" e lo abbia puntualmente portato in famiglia non ti aiuta? Concentrati bene: lui sicuramente le mette le corna. Meglio sole che cornute.Hai un fidanzato e hai fatto il grave errore di portarlo in famiglia per motivi che ora non ricordi (forse qualcosa che aveva a che fare con le convenzioni sociali)? I tuoi parenti lo metteranno matematicamente in imbarazzo e lo bersaglieranno di domande scomode? Tua nonna gli chiederà puntualmente quando avrete un figlio mentre voi state insieme da due mesi? Sei ancora in tempo per non portarlo in famiglia: le domande su "che fine ha fatto lui?" potrebbero essere più gradevoli. A te la scelta.Immagina di passare il Natale da sola in uno scantinato con una bottiglia di whiskey in puro stile Charles Bukowski. Senza riscaldamenti. Senza dolci nè arrosti. Con il letto sfondato e le ragnatele. Ora i tuoi parenti ti sembrano più simpatici? (se preferisci lo scenario Bukowski alla tua famiglia sei un caso disperato)Se nulla di tutto ciò ti ha convinto/consolato, possiamo sempre farti presente che il Natale si festeggia solo una volta all'anno e finisce velocemente. E poi ci sono sempre le feste del 24 notte e i rendez vous nichilisti con gli amici del 25 pomeriggio.



                                     Canzoni , Pubblicità , Decorazioni,  tv 
Fenomenologia delle canzoni di Natale (se vi sentite assolti, siete lo stesso coinvolti)
Canzoni e musica  purtroppo  per  parafrasare  https://www.rockit.it/articolo/canzoni-di-natale  da cui  ho preso anche  la  foto  sopra  riportata  . Le  canzoni  natalizie    sono    ormai un fenomeno   e  se vi sentite assolti  cercando  di evitarle  siete lo stesso coinvolti. Puntuale come ogni anno da secoli e secoli arriva il Natale. E si sa come l’atmosfera natalizia possa provocare l’orticaria a molte, moltissime persone. Una delle cause principali è rappresentata dalle cosiddette “canzoni di Natale”, quelle spesso mefitiche arie che impestano le vie cittadine, sparate a tutta forza dagli altoparlanti neppure fossimo a Pyongyang.Purtroppo  non c'è soluzione perchè   a meno  che   non  te  ne  vada per  un mese  in un paese islamico  o  zona deserta  in quanto  :  1)  anche   se  non  si va  in chiesa (   cattoliche   e  protestanti )    dove  ci  sono  quele religiose  nate  con Johann Sebastian Bach. Il grande artista originario della Turingia compose infatti nel 1734 il Weihnachtsoratorium, "l’Oratorio di Natale" ., 2)  oppure  entri nei bar  a prendere  un caffè   ed ecco   che  anche  " il peggior    bar  di caracas " (  parafrasando lo  spit  del rum pampero )  prende    tv   musicali   , idem  in qualunque  luogo   ci   sia una  stazione  radio    dove  imperversano le canzoni   canti di  natale  pop    tradizione   diventata  poi   moda proveniente  dagli Usa     . Anche  se  sempre  secondo   rock.it   << Nonostante gli sforzi di artisti e produttori discografici, il classico disco di cover natalizie che negli Stati Uniti funziona sempre e comunque (praticamente Michael Bublé vive solo di quello) in Italia non ha mai sfondato, e se si esclude la consueta “canzone di Natale” di Radio Deejay non c’è quella serialità a tema che oltreoceano domina le classifiche nel mese di dicembre. >>  cosa  che  secondo  me  recentemente    sembra    a  che  se    fortunatamente  si  nota  poco   sembra  che  si stia riuscendo  purtroppo  .  la soluzione probabilmente è quella di andare a scovare le composizioni con un punto di vista di “outsider”, quelle che tentano di raccontare l’altra faccia della festività, le sue contraddizioni, i suoi punti oscuri e i suoi numerosissimi tempi morti.
Ecco perché per me una delle più belle canzoni su questo periodo dell'anno è oltre  a quella  dei Mcr   ( vedi spora  )    suggerisco  la  .  La Vigilia di Natale” di Brunori Sas, ovvero una canzone che sostanzialmente canta “l’odio, il genuino odio per il Natale di questi anni”, un inno alla nostalgia di feste perdute “ alla luce di un’altra stella / alla luce di un’altra età”. .,  Morgan - Canzone per Natale (Video Ufficiale) :, The Zen Circus - L'egoista 
 Decorazioni  .  I  siti   che  ho    trovato cercando in rete  per  trovare  qualche ispirazione   o consigli   per  tutti\e  quelli che odio o   mettono malinconia  le decorazioni e  gli addobbi  sono tutti  pro  natale , l'unico  consiglio    che  posso  are  è ovvio  e scontatato  .  Quindi  o  le  fai  o   non le  fai . Nel caso in cui    sei  "costretto  a farle "perchè  in tuoi s'offendono  o ci sei  legato tradizionalmente familiarmente  o per motivi  di lavoro  cercando  di preferire il fa  da    te   e  non quelle  commerciali )  o ricorri a  quelle artificiali e  già preparate  se ha  paura  di brutte  figure   .  Anche  qui  visto che sono  presenti  ovunque  o  vai  buon viso  a cattiov  gioco oppure   vai € permettendo  in un paese  dove  non festeggiano il natale magari non le grosse  città dove  per  la  globalizzazione   a senso unico ed  uniformante    le trovi  anche li .Oppure  ti chiudi in  casa  e ti isoli da  tutto  \i  .  a te la scelta
Pubblicità   cambi  canale  o  le  silenzi
Tv  ed internet     se  hai molti amici  che ti tempestano  la bacheca  di  auguri  e cose natalizied    chiudila  .,  per  la  tv  limitati  solo al telegiornali  cambiando ovviamente  quanto parlano di  nataòle , cucina dele feste  e cose  varie


Concludo  Potrai odiare il Natale,o quanto meno  i suoi aspetti stucchevoli ed  ipocriti   ma di sicuro ti piacciono di dolci, vero? Concentrati sul sapore glorioso delle prelibatezze natalizie e tutto sembrerà migliore.Mantieni un profilo basso  è l'unica  arma   .  decidi  tu  come   se   seguire i consigli  o trovare  altri moi  .Perchè  da paerte d'amici   e parentado  non C’è niente di più fastidioso di sentir ripetersi “Come puoi odiare il Natale? Il Natale è fantastico!”? Te lo dico io: no, non c’è per  chi soffe  di natale  fobia e  depressione grave  
La maniera migliore per evitare ciò è mantenere  come dicevo prima , un profilo basso. Trattieniti dall’esprimere ad alta voce la tua mal tolleranza verso il giorno più felice dell’anno.
E non temere: gli odiatori di Natale si riconoscono a vicenda, non sei solo. Ricorda: dopotutto, Natale e le  sue  feste   vengono  solo una volta all’anno.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget