Visualizzazione post con etichetta concerto neonazista amilano per ricordare le foibe. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta concerto neonazista amilano per ricordare le foibe. Mostra tutti i post

05/02/17

ma che cavolo l'hanno istituita la giornata del ricordo ( 10 febbraio ) se poi non si presenta nessuna istituzione ?




Quando l'ideologia è più forte di qualsiasi evidenza storica e di ogni sentimento di pietà. Vergogna è troppo poco.  ( dal web  )  



Un dramma da non dimenticare ma  soprattutto  da  non strumentalizzare  . Interessò  sia  le migliaia di persone, che dovettero lasciare la propria casa e i propri affetti dirigendosi verso Venezia e poi nel resto dell’Italia, dopo che l’Istria e la Dalmazia diventarono jugoslave sia  quelli che  , e  di cui non si parla   nelle celebrazioni mediatiche    rimasero  " in clandestinità " negli ex  territori  fascisti  costretti  dal regime  di Tito  a nascondere  le loro origini e la loro identità   ed  uniformarsi ad un a cultura  \  identità non propria

Una tragica immagine dell’epoca che mostra il ritrovamento delle vittime delle Foibe


Ferita    che  brucia  ancora  di più  perchè oltre  ad essere  strumentalizzata ideologicamente   e   decontestualizzata  i  nostri politicanti  che l'hanno istituita    ( il 10  febbraio del 2005  )


Foibe, Meloni e Salvini contro Mattarella e Grasso: “Gravissima l’assenza delle cariche dello Stato al Giorno del Ricordo”




La leader di Fratelli d'Italia e il segretario della Lega Nord: "Siamo basiti dal fatto saranno altrove e non abbiano considerato una priorità essere presenti in quel luogo nel giorno in cui ogni italiano si stringe alla comunità dei nostri fratelli di Fiume, Istria e Dalmazia"
“È gravissimo che nè il presidente della Repubblica Mattarella nè il presidente del Senato Grasso saranno presenti alla foiba di Basovizza il 10 febbraio in occasione del Giorno del Ricordo“. Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, sul proprio profilo Facebook. “Siamo basiti dal fatto che la prima e la seconda carica dello Stato saranno altrove e non abbiano considerato una priorità essere presenti in quel luogo nel giorno in cui ogni italiano si stringe alla comunità dei nostri fratelli di Fiume, Istria e Dalmazia“.
Salvini: “Italiani di serie A e italiani di serie B” – L’assenza del capo di Stato italiano, impegnato in un viaggio istituzionale a Madrid, presso il Palacio Real de El Pardo, come scrive l’agenda del Quirinale, e di Pietro Grasso è stata criticata anche da Matteo Salvini. “Per il 10 febbraio – ha detto il leader della Lega Nord – pare non ci saranno le principali autorità dello Stato. Mattarella, Grasso, Boldrini e Gentiloni non si presenteranno. 350.000 esuli italiani in fuga dal regime slavo, migliaia di innocenti ammazzati e infoibati dai comunisti: una strage infame che qualcuno in Italia, vergognosamente, nega sia stata compiuta. A Basovizza io ci sarò . 

Come la prenderanno gli esuli e i superstiti della fuga davanti alla violenza titina alla fine della Seconda guerra mondiale?
Male, sicuramente  .  E questa è ---- come dice questo articolo di http://www.lultimaribattuta.it  ----  davvero una mancanza di rispetto incredibile dello Stato italiano nei confronti di quella gente. Soprattutto tenendo conto che al prossimo anniversario con un numero tondo, del 2027, in molti non ci saranno più per motivi anagrafici“, scrive il Giornale ( I II  )  quotidiano, uno dei pochi, che ha riportato la notizia come si deve.
Intanto,  sempre  secondo  la stessa   fonte   duecento lettere di protesta sono state già recapitate al Quirinale  anche se  sicuramente   non risponderanno   e neppure leggeranno . Anche il Comune di Trieste, guidato dal sindaco di centrodestra Roberto di Piazza, ci teneva molto alla presenza di almeno una delle più alte cariche istituzionali. “Siamo incavolati neri. Ci trattano come vittime di serie BAi profughi istriani ed ai loro eredi va tutta la mia solidarietà, ritengo inoltre che di quella ipocrita delle istituzioni dello stato ne possono fare tranquillamente a meno.Concludo  oltre  ad  invitare  a  ricordare  a  tutto tondo e contestualizzare  le  foibe , onde  evitare  strumentalizzazioni ideologiche  e   di parte   , oltre  che  il solito  riduttivismo, ed  esaltazione   neo fascista  e neo nazista  come  il concerto di un gruppo neonazista che si terrà il 13 febbraio il Municipio 4 del Comune di Milano ha deciso di patrocinare un'iniziativa che già sta suscitando molta polemica . Infatti nella Palazzina Liberty del municipio 4 per ricordare il 10 febbraioMi chiedo  , anche  se  so  già che la mia domanda  volerà nel vento ,   che  ... l'hanno istituita  a fare  tale  giornata  se   poi si comportano cosi  ?




Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget