Visualizzazione post con etichetta come sopportare. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta come sopportare. Mostra tutti i post

06/12/11

le luminarie , le decorazioni , i presepi , le musiche , film quest'anno mi mettono tristezza [ come sopravvivere al natale V puntata ]


M
da unitalianoastoccolma
Io da circa  15 anni  guardo luminarie con indifferenza , anche  se  uso quelle di negozi ( compreso il nostro ) o le faccio in casa  per  tirarmi  su  se  sono  giù .Ma quest'anno per via del lutto vedere post  precedenti  , quest'anno non credo ch faremo nessuna decorazion \  illuminaria  e prsepe in  casa  , ma  solo in negozio  giusto  per  abbellire un po' l'atmosfra  malinconia  tipica del periodo che della crisi  .
Come  sono arrivato  a ciò'  ?  riflettendo su questa  canzone di Giorgio Gaber e questo articolo http://tinyurl.com/7evgqtl Per chi mi chiede consigli leggetevi o rileggetevi  i link  dell'introduzione  e  dlla prima puntata  io non ne  ho perché  come ho dtto in una  puntata  precedente  sono un peccatore   mi contraddico .Ma  soprattutto perché risposta non c'è l'unico metodo per chi odia l luminarie sarebbe quello di  girare al largo da vie illuminate e  andare in vie poco illuminate,  cosa non fattibile per le  decorazioni pubbliche    per quelle  dei negozi  visto che  in questo periodo anche i negozi della periferia  sono addobbati  .




dalla rete






dalla  rete
Per   quanto riguarda : 1)  il presepe  quest'anno non lo  faccio  , non  andrò come  spettatore  alla mostra  di presepi  natale è una stella  organizzata  ogni anno  dall'associazione http://amicidimonica.it/ (  dedicata alla  figlia    alla memoria  della  figlia Monica  morta  in giovane età per un tumore  al cervello   )   di mia  zia  paterna   , e sono contento  che con l'avvicinarsi   delle festività , almeno per  ora  ( ma  visto il clima  xenofobo , anche s  solo minoritario   non tarderà  a  ripetersi  come  ogni anno  )  non ci sono  polemiche  presepe  e   attività natalizie  collaterali    che  non si fanno  per politicamente corretto ( traduzione letterale dell'inglese politically correct )che sa tanto di stupidità à la page . Infatti  <<  come  ogni anno ( che  palle,   scusate il termine   ma quando ci vuole ci vuole   ogni anno è sempre  la stessa storia  )  iniziano le  polemiche su certe  scuole  che  non fanno  decorazioni o canti  religiosi per  non offendere  i ragazzi dele altre religioni  .  Purtroppo  la  cosa  non è gradita e la  reputano  come una  forzatura   perfino dalle stesse comunita Mussulmane  presenti nel nostro paese . Essi, i  sono i primi ( dovremo imparare da loro  ) a non sentire il buisogno  di cancellare   la celebrazione di tale festa  e le  sue tradizioni annesse : << Per  noi --- spiega  Yunus di Stefano portavoce della Coreis ( Comunita Religiosa Islamica  Italiana  a repubblica cartacea  del 16\12\2010 ---- il natale  è  un occasione  di scambio e di conoscenza  reciproca . La mente dei bambini  delle scuole è aperta ,ed  è bene che resti tale , senza creare  barriere  inutili. Troppo spesso poi  sializie collaterali    dimentica  che  se  anche  per l'Islam , Gesù non è figlio di Dio , egli non soltanto è riconosciuto come profeta, ma coem figura   relòigiosa  di grande  importanza  .
Non siamo noi , insomma , a polemizzare contro il natale   a scuola . Se poi i bambini d'origine cristiana  impareranno cos'è il  ramadam tanto meglio. >>
Ora mi chiedo perchè  togliere bambini ( indipendentemente  dala fede  regliosa  o atea    ) il gusto  di festeggiare  il natale  con decorazioni sacre   o profane ?
Secondo  me  è appunto  un grave errore  . Come lo è secondo anche certi cattolici   illuminati  ( vedere nell'archivio del  blog di splinder   i post    su tale argomento che  ho scritto gli anni passati  fra  novembre  e  dicembre   ) . << Quel che ci serve  -- spiega  Ugo perrone docente  di   filosofia delle religioni all'università  del Piemonte orientale  ed inventore  di uno dei primi calendari etnici ---  è una cultura  dell'accoglienza  , non la rimozione degli aspetti  autentici  e profondi  come il cristianesimo  è  tutt'ora in Italia  . Non è cosi che si diventa  più tolleranti --- ma  una tolleranza  negativa  o forzata  secondo me --- serve  semmai che nele scuole tutti  conoscono la storia ed il significato dele principali  ricorrenze religiose   di tutte le comunità  effettivamente presenti  ijn quella realtà >> .Ma   questo  ancora i nostri politicanti (  pseudo  o veri cattolici che siano  , ministro dell'istruzione   compreso ) non l'hanno capito  e  s'ostinano  a richiudersi  nella  loro torre d'avorio  e da li ad  imporre  a gli altri l'obbligatorietà  della  religione cattolica  nella  scuole  , il boicottare  chi se  sceglie  di non volerla  fare  ,  se  invece facessero anzichè  in tale ora  uno studio  di  storia  e  cultura dele religioni  e di come ciascuna d'essi   affronta l'etica  e la morale   , avremo meno  rigurgiti  xenofobici , caccia alle streghe o al capro espriatorio  verso gli  immigrati , e saremo  un paese  veramente   tollerante e multietnico e la politika   e sarà realmente   al passo  dei ca,mbiamenti che vengono dal basso cioè dalla politica  . Visto  che  si  vietano  tali celebrazioni propongo ( ovviamente  in senso provocatorio  ) un simbolo  unico  la  cacchina di natale ( Mr. Hankey Christmas PooP - SouthPark  qìche trovate  o   qui da  youtube >>(  dal  mio  post dell'anno scorso  .
2)  musiche  e  film 
Mentre  gli altri anni  le cantavo o per esorcizzare , l'anno  scorso  c'è stato un anno  da dimenticare   e   per  esorcizzarlo m'ero messo come  suoneria  già da primi di dicembre  , ma  quest'anno  non ci riesco . A volte  dipende  dal contesto e dalla  soportazione con cui   vengono sentite  ovunque  , le  canto   o senza   senza stravolgerle la notte  di natale   quando vado alla messa di mezzanotte   e poi  dai frati  dl convento  ci scambiamo con gli amici  i regali , a volte  storpiandole specie  sotto la doccia  , volgarizzandole  (  tipo  come cantava  un nipotino di mo compagno delle superiori  : <<Jingle Bell  ...   a te  >>  e  ironizzandole  : <<  tu scendi dala  estelle  con i pattini a rotelle  >>. Ma  allo stesso tempo  , mi  da fastidio  soprattutto  quando nei negozi usano sempre le stesse o tramite  radio e stereo oppure  come  ha  fatto l'anno scorso il negozio  d'abbigliamento vicino a casa  tramite  pupazzi   che  con ilforte vento di tramontrana  ogni  20\30 secondi d'attiva  e  ricantava la stessa canzone .
 Per  quanto riguarda  i " cd natalzio \Christmas Songs interamente  dedicato  a tali tematiche  "  moda   made  in Usa   a  cui neppure star contro corrente  come  Bob Dylan  si  sottraggono, e che  sta prendendo piede  anche in italia   benvenga   se  si anche  in tema  natalizio   si fanno canzoni  nuove e  nn solo totalmente stucchevoli e buoniste  (   come  canto di natale  dei Mcr  qui il video  che non metto  per  non appesantire  i  post  ) 
tutto il  mio odio anzi indifferenza  qualora  si fanno   e reinterpretano  solo le  classiche musiche  di natale  . Comuqe  per chi e  volesse  ascoltare  o riascoltare  e  cantare  qui  trovate  i testi 
 3)     Miti  ( film  , cartoni , ecc )

dalla rete

Io non ho  bambini  nè fratelli  o nipoti diretti ( solo una nipotina da parte di mio cugino in primo e un altra  da mia  cugina  in secondo  ) dico  pero  solo questo   che la televisione   specie durante le feste  non dev'essere  usata   come riempitivo \ tappabuchi. Spiegarli che quello  è buonismo d'accatto   e che  l'essere buoni (  ovviamente  in maniera  acritica  e  non passiva  \  acritica ) anche  nell resto dell'anno  nn solo a natale  . 
dalle vignette  del settimanale topolino dell'anno  scorso 
                                                                        

Ecco come ( non soo alle mamme  )   distrarre  anche a natale i bambini  dalla tv  ecco alcuni suggeriemnt  del sito  suggerimenti  sito  pianetamamma.
Oppure inventatevi voi  delle storie  a tema  in modo da distrarli dalla   tv  come si ffaceva  una  volta   intorno  a  fuooc come facevano   qualcuo di noi nellaloro prima  infnazia    quando  la tv   non era   alla portata  di  tutti o  era  limitata  a  poche ore   in maniera  che non  si riducano cosi  come  questa  vignetta che  trovate  sopra  al  centro 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget