Visualizzazione post con etichetta circo senza animali. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta circo senza animali. Mostra tutti i post

15/10/16

fare circo senza animali è possibile ? se si vuole si

un circo può essere  senza  animali  ?  secondo me   si

http://www.circo.it/cirque-du-soleil-senza-animali-solo-per-scelta-artistica/  ci prova
http://www.panorama.it/scienza/animali-natura/nando-orfei-circo-senza-animali/  ci ha  provato


da http://www.galluranews.org/


Tempio Pausania, Nasce su facebook una pagina per il NO alla presenza degli animali in gabbia nei circhi.




archivio immagini google - www.pescarewebtv.it

Tempio Pausania, 9 ott. 2016-
La sensibilità verso il mondo animale è aumentata in maniera esponenziale in questi decenni. Sempre più cresce l’attenzione per la loro tutela e anche le leggi si sono adeguate in risposta alla domanda di inasprimento delle stesse contro la sofferenza degli animali, privati spesso del loro habitat, della loro natura e della libertà di essere considerati alla pari di qualsiasi essere umano. Questo determina un immediato parallelo tra uomo e animale, non considerati uguali nel rispetto. Se ci si indigna per un maltrattamento verso un nostro simile, non altrettanto questo accade quando ad essere vittima è un animale. Eppure, animali e uomini sono uguali nelle specificità, nei sentimenti, nelle sensibilità. A loro manca la parola, il resto è proprio uguale a noi. Ciononostante alcune spettacolarizzazioni degli animali, come la loro presenza nei circhi, viene vista come normale, come se quello deve essere il loro ruolo,essere asserviti alla nostra volontà facendo a meno della loro natura che viene sottoposta a indegne presenze nei circhi equestri. Equestre poi! Certo, un tempo si chiamavano così perché gli unici animali presenti erano i cavalli da sempre animali domestici che ben volentieri si possono educare e addestrare ma per tutt’altro motivo. Poi, per il resto del loro tempo vivono all’aria aperta e in spazi consoni alla loro superba intelligenza. Il cavallo e le tigri però hanno nature diverse, o no?  Gli animali in gabbia, quelli feroci e quelli selvatici, invece destano qualche perplessità, perché non vivono nel loro habitat e sono assoggettati ad un mondo che certo non vorrebbero.Mio figlio aveva appena due anni quando lo portai a vedere lo zoo di Roma. Passammo in rassegna tutti gli spazi di quel posto e lo spettacolo fu quello di vedere animali tristi, sradicati dall’ambiente del quale il loro DNA chiedeva necessità. Erano silenziosi, assenti, persino un orso polare a maggio cercava una ragione per trovarsi lì, a 30 gradi, anche se il suo ambiente era tenuto fresco. Ne ricevette lui, mio figlio, ed io la stessa impressione. Non ci era sembrato giusto che esistessero quelle realtà che non rispettavano la natura degli animali presenti, anzi era una vera e propria violazione. Ricordo solo che mio figlio non ebbe alcuna sensazione di gioia.
14516419_847375198731419_3857490752164061723_n

Peggiore la situazione degli animali nei cosiddetti circhi, dove vengono rinchiusi in gabbie, al buio spesso, senza cibo o contatti con il loro mondo che non è certo una passerella per spettatori plaudenti e gioiosi. No, non è e non sarà mai uno spettacolo gioioso uno spettacolo del genere.Su facebook, appena saputo che il 14 ottobre prossimo ci sarà il primo dei tre giorni di spettacoli di uno dei circhi più famosi d’Italia, il Dario Togni, si è aperta una pagina per boicottare questi spettacoli, No al circo con animali in gabbia, intesa proprio per diffondere delle notizie che aiutino gli indecisi, direi coloro che gli animali li rispettano, che nei circhi non devono esserci animali. D’altronde, ne esistono di alternativi e sono quelli che vanno per la maggiore. Vi si esibiscono acrobati, equilibristi, clown, e tutte le altre figure che tendono a stupire lo spettatore senza farlo sentire male come per quei poveri animali che hanno una storia alle spalle che, ne siamo certi, ha poco di umano e nulla di rispettabile.No quindi agli animali nei circhi e no a questo spettacolo di Tempio del prossimo venerdì. La pagina che potete aprire al link in rosso qui sopra, chiede anche il vostro consenso per allargare la voce di dissenso a questo spettacolo indecoroso. Sosteniamo sempre la libertà per tutti, animali compresi, specie se questi ultimi non nascono per stare in una gabbia. Chi sostiene il contrario provi a starci dentro una gabbia per il resto della sua vita.
Antonio Masoni


  sotto  le  mie  foto    dell'eventi. organizzato dalla   Moviment'Arti   di  Daniela tamponi e  dall'associazione  noi  veg  di  tempio pausania  



















e  questa mia    slide fotografica     di spettacoli circensi \  artisti di strada  organizzati dalla classe  1971  per la festa patronale  quest'estate 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget