Visualizzazione post con etichetta cellulare. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cellulare. Mostra tutti i post

17/01/16

Prova dal cellulare adesso posso pubblicare anche dal celulare .

Cosi sarà  più  aggiornato  e  cosi   rispondo  alle domande   e alle obbiezioni   (  o almeno  ad  alcune d''esse  in particolare   questa  :   come mai  il tuo   facebook  ed a volte twitter   sono diversi da     questa pagina   di blog    ) che mi vengono inviate  continuamente all'email  che  ho messo    qui  sul  blog    per  chi volesse   contattarmi     redbeppe@gmail.com  o   su Facebook  quando  pubblico    alcuni post  del blog  .

23/08/14

Chiede 150 euro per restituire l'iPhone La vittima è un agente: 35enne arrestato . se iìfosse un cittadino normale sarebbe lo stesso ?

cazz boh . per un telefono di merda un processo in direttissima.. ah beh era l'iphone del poliziotto (notare che si lamentano di guadagnare poco, però l'iphone che non manchi)... se fosse successo al primo stronzo non accozzato non avrebbero "indagato" manco per un cazzo.... e se al posto di uno scambio di cellulare ci fosse un omicidio, altro che direttissima... una ramanzina e poi rispedito a casa senza cena....



Chiede 150 euro per restituire l'iPhoneLa vittima è un agente: 35enne arrestatoL'arresto della Squadra mobile di Cagliari è avvenuto a Sestu. 
Si è impossessato di un iPhone e ha chiesto 150 euro al proprietario per restituirglielo. Ma Bruno Johny Batzella, 35enne di origini olandesi ma residente a Sestu, non immaginava che la vittima della presunta estorsione fosse un agente della polizia stradale che aveva perso l'iPhone qualche giorno prima. Il poliziotto ha denunciato tutto agli investigatori della Squadra mobile di Cagliari, coordinati dal dirigente Leo Testa. E' così scattato il blitz: l'agente si è accordato con Batzella per lo scambio. Appuntamento in un distributore di carburante a Sestu. Insieme alla vittima però si sono presentati anche gli uomini della quarta sezione della Mobile che al momento dello scambio hanno arrestato il 35enne per estorsione. Batzella è finito ai domiciliari in attesa del processo per direttissima

19/05/14

in una scuola media di Forlì.Guarda foto hard in classe. Il prof gli sequestra il cellulare. Ma la madre si presenta a scuola in compagnia di un avvocato e ha denunciato l'insegnante per furto


prima di coricarmi leggo  sulla mia bacheca  di fb    , questa  news   che  trovate  sotto 
  Non so  che  se  ridere o  piangere,  conferma  uno dei motivi principali   per cui ho tardato a laurearmi in lettere  e   non ho scelto la  carriera  dell'insegnante  .

Un giovane alunno di una scuola media di Forlì è stato sorpreso dal professore mentre guardava foto hard sul cellulare.
A quel punto l’insegnante gli ha sequestrato il telefonino, chiedendo che a ritirarlo venisse uno dei genitori. Fino a qui nulla di strano. Solo che la madre dell’alunno si è presentata nell'istituto in compagnia di un 


da  http://www.ilgiornale.it/

avvocato e ha accusato il professore di furto. A riferire l'accaduto è il sindaco di Forlì, Roberto Balzani. Secondo il racconto del primo cittadino, la madre avrebbe anche difeso il figlio sostenendo che le foto incriminate non erano poi così hard, dato che la donna immortalata "aveva anche il perizoma".
"Siamo a questo punto, la giuridificazione dei rapporti sociali sta raggiungendo il suo apice. L’apice del grottesco. Genitori che non accettano le punizioni inflitte ai figli forse perché non le hanno mai ricevute o forse perché non sanno leggere la realtà. Così, nella virtualità più assoluta, si consumano le nostre vite. Con i 
da  http://www.forlitoday.it/
dirigenti scolastici assediati dagli avvocati (senza scrupoli), le insegnanti che si disperano, gli studenti che cercano di approfittare della falsa protezione dei genitori... Si, bisogna atterrare sul pianeta scuola. La nostra base è aggredita da un virus devastante", ha commentato il sindaco Balzani.
Infatti lo stesso Balzani a www.romagnanoi.it/    afferma  : << Siamo a questo punto - dice Balzani - la giuridificazione dei rapporti sociali sta raggiungendo il suo apice. L’apice del grottesco. Genitori che non accettano le punizioni inflitte ai figli forse perché non le hanno mai ricevute o forse perché non sanno leggere la realtà. Così, nella virtualità più assoluta, si consumano le nostre vite. Con i dirigenti scolastici assediati dagli avvocati (senza scrupoli), le insegnanti che si disperano, gli studenti che cercano di approfittare della falsa protezione dei genitori... Sì, bisogna atterrare sul pianeta scuola. La nostra base è aggredita da un virus devastante”. >> 
 Il post del sindaco è stato , sempre  secondo   romagnanoi  ,  condiviso oltre 200 volte e sono una settantina 
i commenti. Molti se la prendono con le famiglie incapaci di educare i ragazzi e con la madre: “Chiamare un avvocato per il “sequestro” di un cellulare è esagerato considerando che forse la cosa è stata fatta per potare l’accaduto all’attenzione dei genitori. Cerchiamo di insegnare valori ormai persi ai nostri figli” dice il primo. Ma c’è chi mette in dubbio il provvedimento: Un insegnante che sequestra il cellulare - scrive Fabri - chiedendo ai genitori dello studente di ritirarlo è un pessimo insegnante. Fossi stato io il genitore, non sarei andato certo con l’avvocato. Non sarei proprio andato. Se un docente non riesce neppure a gestire un episodio simile senza intermediazione della patria potestà, significa semplicemente che ha sbagliato mestiere”. E cosa avrebbe fatto? Gli chiedono. “Coinvolgere i genitori, nel caso specifico, è l’unica cosa che non avrei fatto mai”. Per Maria Rosaria invece la colpa resta delle famiglie: “posso non essere d’accordo con il metodo, ma quando l’insegnante prende una decisione nei confronti degli alunni, i genitori hanno il dovere di sostenere l’insegnante, altrimenti gli alunni non avranno più rispetto per lui e gli insegnamenti non avranno più valore”. 
Concludo  approvando  quanto dice l'utente  tim burton su http://www.forlitoday.it nei  commenti 


   Cartellino rosso alla madre per avere dato un cellulare a un ragazzino delle medie e per sminuire l'autorità del suo Maestro (ma lo sa che così facendo alleva un futuro viziato disadattato?). Cartellino rosso all'avvocato "morto di fame" che si presta alla pantomima.Solidarietà al Professore, mestiere difficile se fatto con professionalità e poco retribuito, specialmente nelle scuole medie.Se ci sarà denuncia si spera in Magistrati col buon senso.....si spera....sarà??? Ma ce ne sono?

con    questo vado a nanna   augurandovi  a  tutti\e voi  cari  lettori\ itrici  la  buonanotte

  


01/06/12

la sfiga [ un cellulare perso e usato a scrocco da chi lo ha trovato ]

Oggi  ho scoperto che mi hanno rubato il cell   , con  scheda  annessa  è  si  sono messi  a fare  connessioni e  chiamate  peste lo colga e lo si coddi un trau  (n teremine    che non traduco   perchè  credo  che   anche  i non sardi   lo  capiscano e colgano la frase   poca educata   e gratuita  e me  ne  scuso ma  quando ci vuole  ci vuole  )  a chi approfittando dello smarrimento del mio cell si è divertito con internet e chiamando consumandomi l'offerta e e il resto del credito.  Ma  andiamo con ordine nel racconto  

Non sono tanto superstizioso, mai una settimana che ormai  volge  al termine   fatta  di sfiga  ,  mi sa  che inizierò a crederci   e  faro  cosi

Lunedì causa  la  mia  sbadataggine  di non mettere  mai le cose    nello stesso posto   , perdo al lavoro il cellulare  . Lo  chiamo e  o  lo facciamo chiamare e  sms  da  : colleghi  , babbo   .Lo   cerchiamo  dappertutto ( tranne     e  forse era li   nei plateau  delle piante  da  portare in negozio anche se  le  colleghe  \  commesse  lo escludono perchè  dicono che li svuotano e li puliscono    sempre  quando arrivano  dall'azienda   , visto  che  li riutilizziamo per   i clienti    )    : nei plateau   che  abbiamo  in azienda , nei plateau  di una coppia  di clienti  presente  in quel  momento  ( e  a cui abbiamo poi telefonato  , credendo  che fosse  finito  nei loro plateau, invece niente    )  ,  dove  gettiamo i rifiuti  dell'umido  ,  dove  stavo lavorando   ,   e nelle serre  dove avevo lavorato la mattina   , nello zaino  , nella  giacca    ma niente  non lo sentiamo ,  tutto questo per  3  giorni   . Forse   per  il   fatto che  cadendo , essendo  Touchscreen  ,si  è   attivato  il  tono  silenzioso con la vibrazione  . Poi  poichè  mi serviva  la scheda  per  lavoro  , non la  uso solo per  sminchionare  \ cazzeggiare  ,  pazienza a  anche  se  con un po'  di rammarico  perchè era un regalo  dela greffa    per  la laura  mi faccio fare  al punto wind  del mio paese  il reset  della  scheda  e  ne  faccio dare  un altra  con lo  stesso n pagando  10 € .  E  dopo   due  giorni    ho di  nuovo  il numero .
Accetto  razionalmente   o quasi il fatto perchè per  parafrasare  alcuni    strofe   di  questa     vecchia  canzone


C'é chi nasce come Paperino: Sfortunato e sempre pieno di guai (....)
Ma io mi sento come Vil Coyote
Che cade ma non molla mai
Che fa progetti strampalati e troppo complicati
E quel Bip Bip lui non lo prenderà mai
Ma siete tutti come Vil Coyote
Che vi ficcate sempre nei guai
Vi può cadere il mondo addosso, finire sotto un masso
Ma voi non vi arrenderete mai.

Cosi  come accetterò  , anche se  mi ci vorrà un bel  po' e la denuncia  alla  pula  o ai caramba   , il  fatto che   qualcuno ( escluso  i  nostri dipendenti e  ora  colleghi di lavoro )  che lo  ha  trovato  è ha  fatto  la bastardata  di  usarlo per  i suoi porci comodi  ( connessione   alla rete  , sms  , e  telefonate  ) .Oltre  all'accettare  il fatto  ,  sono riuscito   a desistere  ( grazie  ai consigli dei vecchi  e  alla mia esperienza  e ala  coerenza   con i miei valori di legalità  e nonviolenza  )   a   , come  volevo fare  in origine  in questo post  ,  a  pubblicare   in chiaro i tabulati  wind    con i numeri   chiamati e  sms     da parte   di  quel o quei putribondi   figuri  .   Vi lascio  scusate  per  le  continue citazioni musicali ♫ , ma  la musica  m'aiuta  a mandare  giù rospi come questi ed  a  esprimermi al meglio ☯. Infatti  un detto trovato  sulla mia bacheca   di fb  non ricordo da quale dei miei tanti   contatti  :<< Là dove si arresta il potere delle parole, comincia la musica. (Richard Wagner  )   vi lascio   con questa  canzone



che magari non è collegata all'argomento del post d'oggi ma mi rilassa ed è in onda alla radio mentre scrivo le ultime parole di questo mio resoconto dei questa settimana .
A presto Bella Gente

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget