Visualizzazione post con etichetta carpe diem. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta carpe diem. Mostra tutti i post

06/01/14

fotografare e combattere il cancro la stroria di Angelo merendino e sua moglie


Le  foto di questa  storia che   ho scoperto grazie a facebook    sono oltre che artistiche   talmente  toccanti  è personali oltre che tristi   che   condividerle  copiarle  qui  mi sembra  un furto  \  un  appropriazione indebita   ma, una speculazione   come  , la scena   del film il posto dell'anima     in cui il figlio di salvatore  ( michele placido  )    mette la pubblicità  degli gnocchi fatti in casa  nel sito    sulle morti   di tumore   della fabbrica  .   Quindi  io riporto solo     quella  della prima  della  quarta  di copertina   quindi  a voi decidere se   volete  cercarle o meno  . 
Per  chi volesse vederne alcune  le trovate  in questa  galleria (  cliccando   su  successiva   http://www.arte.rai.it/gallery-refresh/fotografare-e-combattere-il-cancro/380/0/default.aspx




Si sposano. Dopo 5 mesi le diagnosticano un cancro. Angelo inizia a fotografarla. Una storia intima e potente In esse racconta tutte le fasi dela malattia La caduta dei capelli, i letti d`ospedale, la chemio, le risate e le smorfie di dolore: il fotografo Angelo Merendino ha seguito la malattia della moglie, ricavandone un diario intimo e universale allo stesso tempo, amaro e intimo. Un percorso doloroso che è iniziato appena 5 mesi dopo il loro matrimonio e che oltre alle domande sulla vita e la morte, ne fa fare anche su la vita, il dolore e l`arte. Dopo la morte della moglie, ne ha fatto un ebook da scaricare per sostenere un`associazione che si occupa di aiutare finanziariamente le donne con tumore al seno. per  acquistare l'ebook   (  copertina a sinistra  )  andate  su   http://mywifesfightwithbreastcancer.com/

09/07/12

la felicità si può imparare

video


La felicità si può imparare...
Ci stiamo rendendo conto che la crisi è una grande opportunità...
Possiamo trasformare la sofferenza...
Lo sappiamo  tutti   che La felicità  è




ma  come  dicono i due  video   , si  può crearsela  lasciando fluire  e trasformando il dolore , il pessimismo in qualcosa  di creativo come ha  fatto  quella  ragazza  ( vedere post  sotto )  che  a  29 anni    è riuscita   ad   trovare lavoro


potrebbe  anche interessare  il post precedente  che si ricollega  a questo   d'adesso  
http://ulisse-compagnidistrada.blogspot.it/2012/07/ho-29-anni-e-sono-docente-alluniversita.html

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget