Visualizzazione post con etichetta burocrazia comica. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta burocrazia comica. Mostra tutti i post

12/02/15

Cagliari Per l'Inps è morto: resta senza pensione Per riaverla costretto a dichiararsi vivo

Per l'Inps è morto: resta senza pensione
Per riaverla costretto a dichiararsi vivo


Per l'Inps è morto: resta senza pensione Per riaverla costretto a dichiararsi vivo                                               La sede cagliaritana dell'Inps
Il medico cagliaritano, protagonista della paradossale vicenda, è stato costretto a provare di essere in vita.
Per l'Inps era morto lo scorso 5 dicembre e la sua pensione era stata cancellata. Onorio Piano, 61 anni, medico cagliaritano che per anni ha lavorato proprio nell'Istituto di previdenza, è invece vivo e vegeto. Ma per riavere la sua pensione ha dovuto dimostrarlo carte alla mano. «Non solo non si sono scusati per l'assurdo equivoco - spiega la moglie -, ma ci hanno costretto a chiedere una formale rettifica».

Non somno cose  kaffiane  che possono succedere    una  volta  ogni  cento  anni  , ma sono la norma   infatti    all'articolo  sopra  riportato nella versione free   dell'unione sarda  online  ,  è comparso   fra.  i tanti commenti    questo di .
 .
spiritello
10/02/2015 13:41
Morti premature
Non sono episodi isolati, è capitato a me personalmente di dover presentare l'atto di esistenza in vita per riavere l'accredito della pensione. Portati i documenti alla sede di appartenenza non appena l'addetta mi vede sviene, evidentemente per lei era la prima volta che si trovava faccia a faccia col fantasma di un pensionato, da qui il mio nick spiritello.

Purtroppo   In Italia migliaia di persone morte 30 \40 anni fa percepiscono ancora la pensione che finisce in tasca a i parenti nipoti ecc. e a molti vivi li tolgono la pensione dichiarandoli morti anche vedendoseli davanti li dicono lei non ha diritto e morto 3 mesi fa, deve provare che è vivo dice l’impiegato anche se conosce bene il pensionato . Ad  altri   è successo per 14 anni che per l' INPS era morto, addirittura versando sempre i contributi. Sino a quando non è arrivato all'età pensionabile. Dopodiché documenti, su documenti e spese per dimostrare e dichiarare che era vivo. Non ci sono parole ! Bisognerebbe  , lo so che  ti  fai un po'  di arresti domiciliari o  una denuncia  , ma  forse   invece  di risponderti   lei  è morto  avendoti davanti   \  faccia  a  faccia  ,   provvederanno a regolarizzare  il loro errore   ed  eviteranno  di ripeterne altri    almeno si spera  


Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget