Visualizzazione post con etichetta blog di ruolo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta blog di ruolo. Mostra tutti i post

27/05/07

Senza titolo 1857

  Un giorno di scazzo  e non avendo voglia di studiare  , mentre  navigo  ricevo  la visita  al mio profilo di  : Brandy MacKenzie  . Incuriosito  vado a cercare su splinder  il suo profilo . Il  quale  mi attrae   <<  Chi sono: Sono fatta di pensieri, sensazioni e sentimenti. Vivo nutrendomi dei suoi sguardi e dei suoi respiri e lo amo come non potrò mai fare con altri.>>  . Avendo esplorato il blog http://thelastroom.splinder.com/  ,  mi accorgo  che  è un blog  di  ruolo , molto avvicente  da  sembrare  reale  . In esso  , tesi pero respinta durante una chiaccherata ( da  cui è nata  l'idea dell' l'intervista  sotto chwe trovate in questo post  )  con  l'altro  fondatore  RodGallagher , ci ho  respirato  e visto le stesse  atmosfere della serie  tv   I segreti di Twin Peaks

ecco l'intervista 

1) come è nata l'idea  di  questo blog  ?   avete avuto  l'idea  insieme  o uno l'ha proposta  all'altro ?

L'idea nasce in un pomeriggio di novembre, guardando in giro su splinder un altro dei tanti Giochi di Blog (GdB) ed ho proposto a Brandy l'idea. Così è nato The Last Room (TLR).
2) come mai  avete scelto  l'irlanda  e non l'italia ?
L'Irlanda è un paese che ha sempre affascinato entrambi. Abbiamo scelto Wicklow perché è una piccola cittadella con un numero limitato di abitanti e quindi più gestibile ai fini del nostro gioco, rispetto alle più grandi metropoli (le più famose Dublino, o Cork).
>3) come mai  , di solito  da quel poco che sò dei giochi di ruolo si cerca di renderlo piu¹ reale  possibile  : avete scelto di  : A) non mettere scuole  ed accademie ; B)  video amatoriali come quelli presenti >su metello , miovideo  ,  sculolazoo , ecyoutube  , C) video presi dalla  tete (  musica , arte , attualità  , ecc )
Innanzitutto, l'ambientazione a Wicklow è più reale di una delle tante  scuole o accademie create dal nulla, presenti negli altri GdB. La nostra cittadina è geograficamente visibile e quasi tutti i locali citati, i nomi delle strade e i posti visitati, sono realmente esistenti. Quella che è stata creata dal nulla è solo la Locanda Gallagher.
Avendo "interpreti" lungi dalle nostre possibilità economiche, creare video dal nulla con gli attori prescelti, risulta difficilmente realizzabile. Altre tipologie di video sono scarsamente compatibili con i testi immaginari
da noi descritti.
4) per  gli inesperti o  novizi  ( come me  ) dei giochi di   ruolo cosa  vuol dire PG o PNG ?
PG: Personaggio Giocante. In un gioco di Ruolo il PG è il personaggio principale e personale del giocatore che lo muove.PNG: Personaggio Non Giocante. È una figura di contorno liberamente utilizzabile da ogni giocatore a seconda delle necessità che la storia impone.

>5) come mai   cito il regolamento : << per particolari organizzazioni,quesiti, riassunti o punti della situazione su giocate in corso,>abbiamo un altro Blog di Backstage, al quale gli altri giocatori verranno abilitati se necessario >< non  abilitatre direttamente questa  funzione a tutti  i news iscritti ?

In genere ogni nuovo iscritto viene abilitato al BackStage (il Blog di organizzazione) dopo un breve periodo di "rodaggio".

>6)  come mai   , sempre dal regolamento : <<Chiunque violerà queste semplici e poche regole si vedrà espulso dal Gioco senza preavviso ed il PG sarà escluso da ogni futura vicenda. >>non vi semra  d'essere  troppo  severi   con chi  viola  magari per distrazione  le regole  ?   tutti hanno diritto  ad una  seconda>possibilità  .  Non basta  un richiamo  , e poi se si continua l'esclusione  ?

Essendo appunto le regole poche e semplici, chiediamo un minimo di  attenzione e rispetto nei confronti nostri e degli altri partecipanti. Le storie ruotano attorno ai PG di ognuno di noi e, non consentendo a nessuno di poter muovere quelli altrui, l'improvvisa sparizione di uno di questi comporta di conseguenza disagi pure agli altri giocatori, che sono ignari di come comportarsi in simili situazioni. Un preavviso è una forma di corretttezza che non vediamo così rigida. Chiaramente, ove possibile, cerchiamo sempre il dialogo.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget