Visualizzazione post con etichetta bianco e nero. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta bianco e nero. Mostra tutti i post

18/05/14

"Non sono un artista io documento intervista al maestro della fotografia Gianni Berengo Gardin e Laurea ad honorem a su puzonarju, fotografo dei rapaci domenico ruiu

la  prima storia    viene da       rainews  24

video

Parlas  de . "Il libro dei libri" ultima fatica  uscita  di recente  di Gianni Berengo Gardin, edito da Contrasto. Riunisce un'ampia raccolta della produzione editoriale di un maestro della fotografia italiana, che si racconta in questa intervista di Cristina Bolzani. 

La seconda  dalla  nuova  sartdegna  online  

Laurea ad honorem a su puzonarju, fotografo dei rapaci Dopo quarant’anni di attività documentaristica, il 28 il riconoscimento dell’Università di Sassari-Nuoro a Domenico Ruiu



 NUORO. Laurea magistrale ad honorem a su puzonarju Domenico Ruiu  ( foto  a  destra  ) Sassari, dipartimento di Agraria, attraverso il corso gemmato nuorese in Scienze ambientali e forestali. Una laurea conquistata sul campo, nel vero senso della parola, per il fotografo naturalista, o meglio: «naturalista fotografo», come già nel 1993 lo definiva Fulco Pratesi nella sovraccoperta di uno dei tanti capolavori firmati da Ruiu, I miei rapaci. E proprio i “suoi rapaci”, il loro ruolo ecologico e soprattutto la loro conservazione, saranno i protagonisti della lectio doctoralis che su puzonarju terrà il prossimo 28 maggio, alle 11,30, nell’aula magna dell’ateneo turritano, davanti al rettore Attilio Mastino, al direttore del dipartimento di Agraria Giuseppe Pulina e al presidente del corso di laurea in Scienze ambientali e forestali Pietro Luciano.
. Dottore, d’ora in avanti. Così vuole l’università di
Una laurea che arriva dopo quasi quattro decenni spesi a documentare con passione sconfinata l’ambiente naturale della Sardegna e non solo. Classe 1947,
diploma in Ragioneria, una vita da impiegato pubblico, Domenico Ruiu ha iniziato a girare in lungo e in largo armato di reflex nel 1977. Ma è da sempre, fin da quando era un adolescente che passava le estati all’Ortobene, che questo eterno ragazzino puzonarju che ora scrive libri e usa il computer si lascia andare alle emozioni forti davanti a un comunissimo esemplare di passerotto o a un maestoso e raro avvoltoio monaco, un gipeto, una poiana, un gheppio, uno sparviero, un astore, un falco pellegrino, un’aquila reale... oppure davanti a un grifone. Sua maestà il grifone. Il rapace che ha segnato l’esordio editoriale di Domenico Ruiu, nel 1981. Caro grifone, il titolo di quel primo libro che gli valse anche un servizio sulle pagine di Epoca. Numerosi i saggi fotografici pubblicati nel corso degli anni.



Dopo Caro grifone sono arrivati titoli come Compagni di viaggioSupramonteIl mufloneIl fenicotteroI miei rapaciSu puzonarjuSu MonteObiettivo aquilaLa Sardegna, fino alle ultime due novità, l’impegnato Ali sul fiume, sulle tematiche ambientali della valle del Rio Posada stravolta dall’alluvione di novembre scorso, e il monumentale Il fotografo dei rapaci. The photographer of birds of prey
Librone da collezione, quest’ultimo, tiratura limitata, 1.250 copie numerate e firmate dall’autore. 
È proprio nel corso della presentazione di questo volume, nell’università di Nuoro a marzo del 2013, che è saltata fuori la prima idea di attribuire la laurea magistrale ad honorem a Domenico Ruiu. Lui si era subito seduto, quasi accasciato: «In qualsiasi modo vada a finire, grazie» aveva detto convinto che la proposta non sarebbe andata in porto. Poi, invece, è arrivato il sì unanime del senato accademico. Due giorni fa il decreto ministeriale.

Aggiungo  a   quanto  già detto   dall'ottimo articolo  ivi     riportato   che  Ruiu    se  lo merita , proprio tale riconoscimento  . Infatti  nelle sue  foto  c'è  una  conoscenza   del territorio  fatta  sul campo  e   non come  certi burocrati  solo  sulle carte  e  o  sul pc  . Finalmente  si dà la laurea  honoris  causa  ad uno che  se  lo merita e non  ad i soliti noti  , raccomandati  . Quello che  non  capisco , ma  come spesso accade  la risposta  vola  nel vento  ,  è  come mai   gli venga  concessa  non   fin dal 3  libro  ma   ora  . 
Un  fotografo  che   applica   quello che dice   Berengo  Gardin , vedere   intervista  riporta   nelle righe  precedenti  . 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget