Visualizzazione post con etichetta basta vip incivili. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta basta vip incivili. Mostra tutti i post

09/10/09

I MASCHI HANNO TACIUTO

 

Da lui, alla fine, ci si può aspettare solo questo. Dal suo affascinante servo dalla faccia a pois, lo stesso. Dai suoi compari al comando (gl'irresistibili Castelli e seguito, non ultimo il fascista Saia che anni fa vomitò, sempre sulla Bindi, quel "lesbica" che per lui era (ed è) la più infamante delle ingiurie), idem con patate. Dalle femmine della sua corte, manco parlarne. Ma da tutti gli altri, di solito così verbosi nel discettare sulle nostre forme, la nostra incapacità, la nostra indegnità a ricoprire cariche religiose-politiche ecc., insomma, dagli uomini e non dai maschi, quale reazione è arrivata, quale significativa presa di distanza è avvenuta da un individuo che umilia non solo noi, ma il loro stesso sesso?

Alcuni commenti a questo video sono assai illuminanti.


Finora, nessuna. Io ho già scritto a sufficienza, contravvenendo peraltro a un cliché del mio genere, che mi vorrebbe zitta e muta o, al limite, in speranzosa e adorante attesa del Signore che Verrà. Mi rivolgo direttamente a questi Esseri Supremi, a questi Discendenti d'Adamo, usciti dritti dritti dalle mani d'Iddio, e oso domandare: qual è il motivo del vostro silenzio? Io, femminuccia impertinente, una risposta ce l'ho; ma stavolta, voglio sentirla da voi la verità.


PER ESPRIMERE SOLIDARIETA' A ROSY BINDI E A TUTTE LE DONNE OFFESE, clicca qui



N. B.: Domani, due importanti appuntamenti. 1) Lutto nazionale per le vittime dell'alluvione di Messina. La Cisl del capoluogo siciliano ha realizzato un punto di raccolta di indumenti e alimenti di prima necessità. Servono aiuti per bambini e anziani e anche prodotti per l'igiene personale. La Cisl lancia un appello affinché la raccolta sia sostenuta con l'invio dei beni a "Raccolta aiuti alluvione" c/o Cisl Messina Viale Europa, 68 -98143 Messina. 2) Uguali, manifestazione nazionale contro la violenza omofoba, Roma, piazza della Repubblica, dalle 15.30 alle 20.00. Confidiamo che si esprima solidarietà anche alle donne, di qualsiasi orientamento sessuale, vittime della misoginia fisica e verbale oggi imperante.

20/08/07

la difesa di Brigliadori non convince . non è arte

fonte il messaggero di oggi 20\8\2007




Eleonora Brigliadori: «Io non danneggio la natura,la difendo con la mia opera di artista»




L'opera d'arte di Eleonora Brigliadori (foto Mario Pischedda)



OLBIA (19 agosto) - Per nulla pentita e, anzi, persino un po' arrabbiata. Così Eleonora Brigliadori, denunciata ieri dalla polizia municipale del comune di Aglientu per aver dipinto di blu una roccia sulla spiaggia, deturpandola, oggi prende tastiera e e-mail e scrive le sue motivazioni di artista. E sì, perché il suo gesto era votato all'Arte impermanente spirituale ecologica (Aispe) e quella roccia altro non rappresenta che «un dito azzurro verso il cielo», una pietra colorata con tempera che lo stesso mare cancellerà o «che io stessa cancellerò», come scrive l'attrice.«Sono frequentatrice da anni del tratto di costa che corre fra il complesso residenziale di Portobello di Gallura e la spiaggia di Vignola - spiega la Brigliadori - e sono anni che regolarmente tento di ripulire dal degrado tale tratto di costa, portando a mano, al ritorno da ogni passeggiata, chili di plastica e altri detriti abbandonati all'inclemenza degli agenti atmosferici e dall'incuria dei titolari dei beni e dei suoi frequentatori stabili e occasionali ».
«Quel tratto di costa che viene definito dai giornali uno dei più selvaggi della zona - ha aggiunto fra l'altro l'attrice - è di fatto, nonostante i miei inutili sforzi espressi negli anni nel tentativo di ripulire, un immondezzaio a cielo aperto, e a tutti i detriti portati dal mare si aggiungono quelli lasciati dai campeggiatori occasionali. Una mano che punta un dito di granito verso il cielo è per me un monito, un segno di rispetto verso il creato. Per questo ho attirato l'attenzione con un sasso azzurro su questi scogli, l'ho scelto in modo che dal mare quasi non si veda, bisogna andare a piedi e vedere e capirete cosa intendo, quella intorno lasciata dagli uomini non è come la mia Arte impermanente, quello è degrado permanente. Ho cercato uno scoglio nel mare perché il mare stesso cancellerà la tempera alla prima mareggiata e se non basterà lo farò io stessa, come previsto, dopo averla documentata fotograficamente, ma prima lasciate che questa pietra prenda davvero vita e diventi l'ala che ho progettato».Secondo l'attrice «il fatto di aver danneggiato un sasso è, dunque, una vera montatura e semmai verrà stabilito dal giudice competente, nel caso si renda necessario, poichè la mia "cosiddetta arma" non era un piccone, ma un pennello di setole naturali e una volta lavata, la pietra tornerà come prima, o forse più pulita, la laverò anche dal catrame».Eleonora Brigliadori è stata denunciata per danneggiamento e deturpamento delle bellezze naturali.




Infatti  secondo questa foto 
  inedita  vista  in grande  gentilmente concessami  dalll'artista   Mario pischedda  ( blog tiscali \  pagina su youtube )
Infatti non si spiegherebbe   questa foto  confermata  anche  da  alcuni testimoni


La scarpa di Eleonora Brigliadori persa nella precipitosa fuga all'ingiunzione
della vigilessa a pagare la multa per arte impermanente spirituale ecologica come  dice  mario pischedda  in tale foto  e nel video  che trovate  qui
Ora Secondo me non è arte il perchè  lo spiegato  nei commenti  sotto (  è il n 4) e secondo voi ?

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget