Visualizzazione post con etichetta arrampicate. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta arrampicate. Mostra tutti i post

15/12/15

percorsi per arrampicatori in sardegna

il mio blog  non è solo post  natalizi  e la sardegna  non è solo costa  smeralda  o   paesi del banditismo


 da  http://www.planetmountain.com/News/  del 14.12.2015 di Planetmountain


Le ultime novità d'arrampicata dalla Sardegna: le nuove vie lunghe sul Monte Oddeu (Supramonte di Dorgali), ad Ulassai, Masua e Sarrabus. Di Maurizio Oviglia.

L’autunno è stato un po’ avaro di novità in Sardegna ma ora, complice un anticiclone che pare non conoscere fine, l’attività di apertura sembra riprendere. Innanzi tutto voglio segnalare ancora una nuova via aperta sulla parete est del Monte Oddeu, una fascia di calcare chilometrica che per comodità e qualità della roccia non sembra conoscere rivali sull’isola. Le vie, secondo il parere di chi scrive, hanno tanti pregi e solo un difetto, se così si può chiamare: sono tutte un po’ simili e rientrano nella stessa fascia di difficoltà. Abbiamo, di fatto, più di 30 vie in uno spazio ristretto comprese dal 6a+ al 6c/7a, hai insomma la classica impressione di ripetere (o aprire) una via già fatta. Che sia un problema o no, di questo non sembrano curarsi gli apritori, che continuano a sfornare nuove linee, ormai saturando gli spazi bianchi rimasti.
Fabio Erriu su
Fabio Erriu su "L'Ombra e lo gnomo" a Masua, Sardegna  Photo by Maurizio Oviglia

L’ultima in ordine di tempo che vi avevo relazionato nelle precedenti cronache è la bellissima "A Chent’Annos" di Roberto Vigiani. Da apritore di lungo corso quale è, Roberto aveva intuito il rischio di ripetersi, dunque aveva dato carattere alla sua nuova via inserendo la variabile della protezione in parte su friend. Se da una parte ciò ha frenato l’entusiasmo di molti, dall’altra ha inserito questa via nei sogni di tanti altri con la didascalia "la farò quando sarò più allenato o avrò capito come mettere i friend". La penultima aperta invece era opera di altre due guide alpine, Beppe Villa e Mario Ogliengo, che avevano confezionato la bella "Attenti a quei due". Resistevano due punti di A0 che ho liberato ultimamente, valutando il tiro 7a+. Ora Beppe e Mario si sono ripetuti aprendo a fianco un’altra linea, dal nome eloquente "Corri coniglio corri". Anche questa propone una bella arrampicata su muri di roccia fantastica, interamente sul 6b/6b+ e chiodatura distanziata, ad eccezione del solito bombè dove sono scappati 2 punti di A0, questa volta più difficilmente liberabili.

Fabio Erriu su Il Cacciatore di Nulla, terzo tiro.
Fabio Erriu su Il Cacciatore di Nulla, terzo tiro. Photo by Maurizio Oviglia
Novità anche ad Ulassai dove con Fabio Erriu e Paolo Contini ho aperto una via solo a friend sulla bella torre che sovrasta il paese, molto probabilmente mai salita sino in cima. Il "Cacciatore di Nulla", propone 4 tiri su una splendida fessura con difficoltà sino al 6c. Essendo esposta a nord, una buona idea per l’estate! La prima via di Ulassai era stata aperta nel 1981, da Corrado Pibiri e Ercole Ambu, in occasione dell’evento organizzato dall’artista Maria Lai "Legarsi alla montagna". Dopo essere stata dimenticata per quasi 35 anni (non le era stato dato nemmeno il nome), questa estate lo stesso Corrado Pibiri si era calato sulla via ed aveva spittato le soste, nella speranza di rivalorizzarla. La (forse prima) ripetizione è arrivata in questi giorni di dicembre quando con Paolo Contini ho liberato il tratto di A1 presente nel secondo tiro (la valutazione originaria della via era VI/A1) valutandolo 6b. Sulla via son presenti alcuni chiodi, il resto è proteggibile (non sempre facilmente) a friend.
Simone Pireddu su Aung San Suu Kyi, Placca dell'Elefante, Sarrabus, Sardegna
Simone Pireddu su Aung San Suu Kyi, Placca dell'Elefante, Sarrabus, Sardegna  Photo by Maurizio Oviglia



In tema di restyling ho compiuto la stessa operazione di Corrado su una bella via che avevo aperto nel 1985 con Cecilia Marchi a Masua. 60 metri di calcare eccezionale caratterizzano "L’ombra e lo gnomo", un itinerario ingiustamente abbandonato, che ora è proteggibile con una sola serie di friend grazie a 3 chiodi presenti in via e le soste. Le difficoltà sono nell’ordine del 5c, quindi alla portata di molti.Passando invece alla categoria delle vie plaisir, possiamo coniare un sottogenere, quello delle "vie didattiche", cioè adatte ai corsi di arrampicata. Molto spesso è necessario proporre agli allievi un approccio graduale su placca, su difficoltà contenute e senza pericoli oggettivi che derivino dal fatto di trovarsi in molte cordate sulla stessa parete. In questo senso la parete della Placca dell’Elefante nel Sarrabus è parsa adatta a questo scopo. Vie sul centinaio di metri, granito a placche, ambiente rilassante. Vicino alla relativamente recente Kawaii, è ora nata "Aung San Suu Kyi" per mano di Corrado Pibiri e Fabio Erriu. Quattro bei tiri in aderenza, con difficoltà massima sul 6a (un solo passaggio), il resto dal quarto al quinto protetto da spit.
Paolo Contini su
Paolo Contini su "Legarsi alla Montagna" a Ulassai, Sardegna  Photo by Maurizio Oviglia



Ricapitolando ecco una lista delle vie di cui vi ho parlato con i dati principali più, caso mai ne aveste bisogno, un bel filmato realizzato dal climber (e apritore) francese Antony Prost che rivitalizzerà il vostro "Mal di Sardegna": una normale vacanza nella "paradisola" (come ormai molti chiamano l’isola) di una famiglia di arrampicatori, che trova in Sardegna l’ideale coniugazione tra vacanza e passione, senza lasciare a casa i bambini.
-------
MONTE ODDEU (Supramonte di Dorgali)
Parete Est
Via "Corri coniglio corri"
Mario Ogliengo e Beppe Villa, novembre 2015
Sviluppo 200m
Difficoltà max 6c con due punti in A0 (6b obbl)
Via interamente spittata
TORRE DEI VENTI (Ulassai)
Parete N
Via "Il cacciatore di Nulla"
Prima salita: Maurizio Oviglia, Fabio Erriu e Paolo Contini, agosto/novembre 2015
Sviluppo 100 metri
Difficoltà: sino al 6c
Materiale: due serie di friend sino al 3BD, sono spittate solo le soste.
LEGARSI ALLA MONTAGNA (Ulassai)
Parete S
Via "Legarsi alla montagna"
Prima salita: Corrado Pibiri e Ercole Ambu, 1981. Restyling Corrado Pibiri, 2015.
Sviluppo 95 metri
Difficoltà: sino al VI/A1 (in libera 6b)
Materiale: una serie di friend sino al 3BD, nut piccoli, sono spittate solo le soste.
PARETE DEL SOL LEVANTE (Pilastro di Mo-Ho - Masua)
Parete SE
Via "L’Ombra e lo gnomo"
Prima salita: Maurizio Oviglia e Cecilia Marchi, 1985. Restyling Maurizio Oviglia e Fabio Erriu, 2015
Sviluppo 60 metri
Difficoltà: sino al 5c
Materiale: una serie di friend sino al 2BD, in posto 3 chiodi, sono spittate solo le soste.
PLACCA DELL’ELEFANTE (Sarrabus)
Parete W
Via "Aung San Suu Kyi"
Prima salita: Corrado Pibiri, Fabio Erriu e Paolo Carta, 2015.
Sviluppo 120 metri
Difficoltà: sino al 6a (5c obbl)
Materiale: la via è completamente spittata.
Maurizio Oviglia (CAAI)
Si ringraziano Corrado Pibiri, Beppe Villa e Mario Ogliengo per avermi inviato le notizie relative alle sue vie, Antony Prost per il filmato.





  sempre  sule arrampicate    e sempre  da   SARDEGNA NEWS DI MAURIZIO OVIGLIA
07/08/2015 - Sardegna news #17 - novità in Supramonte
04/06/2015 - Sardegna news #16 - le nuove vie lunghe moderne e trad
14/05/2015 - Riattrezzatura con materiale 'marino' in Sardegna da parte di Louis Piguet
17/04/2015 - Ulassai e l'arrampicata in fessura a Su Sussiu in Sardegna
24/03/2015 - Villasimius, restyling della falesia di Cala Usai
30/01/2015 - Sardegna news #15: le nuove vie lunghe moderne e trad
15/12/2014 -Falesie a rischio sul mare: interdizione o richiodatura?
13/08/2014 - Nuove vie tradizionali ed una via di più tiri "plaisir" nel sud dell'isola25/06/2014 - Gutturu Cardaxius e Ulassai 
20/05/2014 - Tre nuove grandi vie in Supramonte
28/04/2014 - Cornus settore Guatemala e Grighini, Oristano
11/03/2014 - Le tante Primavere (Margheddie - Cala Gonone), Alamo (Villacidro), Hard Disk (Gutturu Cardaxius - Buggerru)
21/01/2014 - Il trad nel Regno di Onan a Capo Pecora, il Supramonte di Urzulei
28/12/2013 - Isili e Lanaitto (Oliena)
13/11/2013 - Capo Pecora, Jurassic Park e una serie di nuove moderne vie di più tiri.
10/09/2013 - Ulassai, Cala Gonone e le vie lunghe sulle montagne dell'isola
12/08/2013 - Cala Gonone, Badde Pentumas (Supramonte Oliena), Punta Manna di Ollolai, Domusnovas
11/07/2013 - Monte Arci, Oristano deep water, Gole di Gorroppu, Cala Gonone
18/06/2013 - Vernacoliere e Dino Park a Baunei; Mutanda a Tancau; Conca Manna a Isili
02/06/2013 - Canyon di Ulassai, San Lorenzo, Masua, Supramonte di Urzulei

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget