Visualizzazione post con etichetta abbandono cuccioli natalizi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta abbandono cuccioli natalizi. Mostra tutti i post

09/12/11

il cane o il gatto non sono gioccatoli regaliamoli con giudizio onde evitare l'abbandono [ come soppravivere al natale puntata VI ]

Qualche  tempo  mi sono riletto ed  ho approfondito sul sito   della Lav ( lega  antivivisezione  http://www.lav.it/  ) contenuto di articolo fa  fine  novembre   inizio  dicembre  pubblicato ( solo cartaceo ma  ripreso  dalla  lavin fil pdf qui   )    sul  venerdi di repubblica un  articolo sulla viviszione  . Poi  leggendo  sul loro sito   articoli  sugli allevamenti di cani  e qui   su com  gente  senza  scrupoli  , specie  verso l fest  , li sottrae appna  nati   pr  vendite  facili  . ( nell'articolo  sopracitato ulteriori dttagli ) , mi hano  fatto  ritornare  alla mente  qusto mio post  dll'anno scorso  con delle  modifiche  riadattamenti
Irresistibili cuccioli: il sogno di tutti i bambini e non  è quello di trovarne uno sotto l’albero di Natale
E sono molti i genitori che non riescono a dire di no. Solo nel mese di dicembre, in Italia, il commercio di cani e gatti sale a 350 mila unità. Dalle vetrine dei petshop   o direttamente nelle case addobbate festa. Dove l’attendono abbondanti crocchette, cucce calde e tante coccole. Che nella maggior  parte  dei casi   non durano a lungo, però, visto che il 40% di questi cuccioli, trascorsi appena pochi mesi, si ritroveranno presto in mezzo alla strada. A lanciare l’allarme abbandono è l’Associazione italiana a difesa di animali e ambiente, Aidaa.
Gli animalisti, oltre alle cifre del drammatico fenomeno, ricordano che i piccoli di cani e gatti non sono giocattoli. Comprarli nei negozi non è una buona regola( ovviamente  senza  gneralizzare  perchè esistono anche negozianti seri ) perchè nei canile o nei gattili ci sono tanti musetti tristi che aspettano solo una seconda chance                                           
 IL business ( ma  io preferisco chiamarla economia canaglia  )  dei cuccioli nel periodo di Natale è di 110 milioni di euro. Un giro d’affari con troppe ombre: cani e gatti importati illegalmente dai paesi dell’est Europa; allevamenti che per guadagnare di più fanno economia su tutto trattando i piccoli alla stregua di oggetti inanimati; viaggi internazionali lunghi e in condizioni massacranti,   cuccioli (  vedere  url sopra )  strappati  alla madre  dopo  neppure una settimana   quando  secondo i veterinari e i medici  dovrebbro rimanere almno  2 mesi 
Molti di quelli dall’aspetto innocente e tenero che vediamo dietro le vetrine sono i sopravvissuti a queste barbarie. Di contro, i rifugi nazionali per cani e gatti sono stracolmi di animali che non aspettano altro che diventare i nostri fedeli amici a 4 zampe. A Natale non comprate cuccioli ma regalatevi un meticcio e soprattutto amatelo per sempre o  se non per  sempre  datelo a  persone fvfidate oppure  ad  un canile  perchè sia riadattato  non  fate la bastardata  \ carognata  di abbandonarlo in mezzo ad  una  strada o peggio nel cassonetto  .ordinario in tema  di natalizio .
Infatti << E’ stato stimato che il 40% degli animali acquistati durante le feste viene abbandonato. State pensando di regalare un cucciolo ai vostri cari per Natale? Pensateci su e cercate di capire se questa è davvero una buona idea
 Ogni anno la storia si ripete. Prese dall’entusiasmo e dalla voglia di fare un regalo speciale, migliaia di persone corrono nei negozi di animali e acquistano un cucciolo da mettere “sotto l’albero”. La frenesia da acquisti natalizi non fa altro che alimentare il consumismo anche, purtroppo, quando la merce in questione è un cagnolino, un gatto o un canarino.
Come di consueto, però, passata l’euforia delle feste, molti regali non più graditi finiscono nella spazzatura. Ma cosa accade ai cuccioli regalati a figli, fidanzate, parenti e amici? Una stima mette in luce una realtà agghiacciante: il 40% finisce in strada o nei canili dopo essere stato abbandonato dai proprietari.
Oltre alle implicazioni morali di un atto crudele e vigliacco come l’abbandono degli animali, però, c’è un altro punto che non possiamo fare a meno di toccare. Voi che comprate cani e gatti di pochi mesi solo per fare una sorpresa speciale a qualcuno che non ha tempo o amore da regalare ad un cucciolo sapete che state alimentando un racket da milioni di Euro?
Esistono, di fatti, delle organizzazioni criminali che speculano sul commercio internazionale di cuccioli. Ogni anno la “mafia dei cuccioli” movimenta cifre che raggiungono i 300 milioni di Euro e gran parte dei guadagni provengono dalla vendita di animali durante le festività natalizie.
Sostanzialmente, piuttosto che fare un dono gradito ai vostri cari, state facendo arricchire trafficanti senza scrupoli, di solito provenienti dai Paesi dell’Est Europa, che sottopongono queste povere bestiole a viaggi estenuanti in condizioni igienico-sanitarie terribili. Molti di questi cuccioli muoiono poco dopo essere stati acquistati, a causa di malattie e parassiti. Molti altri vengono abbandonati. Vi chiediamo solo una cosa: ne vale davvero la pena? >> ( da http://www.benesserevillage.it/ )
 
 
 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget