Visualizzazione post con etichetta FERZAN OZPETEK. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta FERZAN OZPETEK. Mostra tutti i post

21/09/12

io e napoleone ., magnifica presenza






1814. Napoleone condannato all'esilio sull'Isola d'Elba viene accolto dalla popolazione locale con grandi festeggiamenti. Tutti lo acclamano tranne uno: Martino Papucci, maestrino idealista e libertario figlio di una famiglia di commercianti di Portoferraio. Per vendicare gli ideali rivoluzionari traditi e i tanti giovani mandati al massacro sui campi di battaglia di tutta Europa, Martino sogna tutte le notti di ucciderlo, così quando gli viene offerto di diventare scrivano e bibliotecario dell'ex Imperatore accetta senza esitazione, meditando di ucciderlo. Ma l'impresa si rivela più complicata del previsto quando apprende che l'uomo tanto odiato è solo un essere che soffre, a metà tra il patetico e il genio.



condivido  questo commento lasciato  da qualcuno\a  su  youtube  FERZAN OZPETEK DESCRIVE, CON SOLITA PROFONDA SEMPLICITA', LA SOFFERENZA DEL VIVERE DESCRIVENDO LE APPARENTI SPIETATE BANALITA' IN CUI ESSA SI APPALESA E SI DIPANA. E QUESTA GENIALE MUSICA DI PASQUALE CATALANO LO AIUTA IN MISURA E MODO DETERMINANTI.

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget