Visualizzazione post con etichetta Etty Hillesumy. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Etty Hillesumy. Mostra tutti i post

01/02/15

un nuovo senso delle cose

" Volevo solo dire questo: la miseria che c'è qui è veramente terribile - eppure, la sera tardi, quando il giorno si è inabissato dietro di noi, mi capita spesso di camminare di buon passo lungo il filo spinato, e allora dal mio cuore si innalza sempre una voce " non ci posso far niente, è così, e di una forza elementare", e questa voce dice: la vita è una cosa splendida e grande, più tardi dovremo costruire un mondo completamente nuovo. A ogni nuovo crimine o orrore dovremo opporre un frammento di amore e di bontà che bisognerà conquistare in noi stessi. Possiamo soffrire ma non dobbiamo soccombere "
                                   Etty Hillesumy
             (Middelburg, 15 gennaio 1914 – Auschwitz, 30 novembre 1943)
        

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget