Visualizzazione post con etichetta 27 gennaio non solo shoah. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 27 gennaio non solo shoah. Mostra tutti i post

24/01/17

L'altro olocausto \ shoah puntata IV [ fine ] gli asociali , i politici , i malati psichici e con handicap , i militari , gli emigrati

Prima  delle  notizier  vediamo  come  venivano  "  classificati  "  atteraverso simboli \  triangoi d'identificazioni 

Un triangolo di colore rosso, rot [1][7]identificava i prigionieri politici, politischer Vorbeugungshäftling[8], arrestati per "fermo protettivo", Schutzhaft[9], un pretesto per internare gli oppositori al nazionalsocialismo[10]. Erano denominati Roter secondo la lingua del lager di Mauthausen[2]. Identificava, fra gli altri, i sacerdoti antifascisti o considerati tali[11][12][13]un triangolo giallo[14], o una Stella di David, Judenstern[1][15][16], costituita da due triangoli di colore giallo appositamente sovrapposti, identificava i prigionieri ebrei;
un triangolo di colore marrone identificava i prigionieri zingari[1][17]. Erano denominati Brauner secondo la lingua del lager di Mauthausen[2];
un triangolo di colore nero identificava gli asociali, Asoziale[18]. Erano denominati Aso secondo la lingua del lager di Mauthausen[2]. I nazisti ritenevano che fossero da considerare quali asociali, fra gli altri, i vagabondi, gli etilisti, i malati di mente, le prostitute, le lesbiche, gli zingari[17][19][20]. Alcuni prigionieri contrassegnati dal triangolo nero svolsero il ruolo di Kapo[21];
un triangolo di colore viola identificava i testimoni di Geova, i "ricercatori della Bibbia", Bibelforscher[1][22][23][24], detti anche "i viola", die Violetten[25];
un triangolo di colore rosa identificava i prigionieri omosessuali[19][26], internati sulla base del Paragrafo 175. Erano denominati Rosaroter, secondo la lingua del lager di Mauthausen[2];
un triangolo di colore azzurro identificava gli emigrati, Emigranten[1]. Si trattava di fuoriusciti dalla Germania in quanto oppositori antinazisti, rientrati perché richiamati con la frode, o per la minaccia di ritorsioni nei confronti dei loro familiari[4][27]. Nel lager di Mauthausen i triangoli azzurri erano attribuiti ai prigionieri politici spagnoli[6][28];
un triangolo di colore verde identificava i delinquenti comuni[29], che generalmente svolgevano il ruolo di Kapo[29].

in questa  puntata     si parlerà  del  :  triangolo nero   , rosso  verde  azzuro  (  degli altri si veda  puntate precedenti  )

   Al  primo triangolo (  IL   triangolo nero )  
appartengono anche  i malti   di ente  ,  gli  handicappati  , essi     " seguirono   un programma particolare  "  riospetto a  quello  degli altri deportati nei lager  .  Infatti il  loro olocausto si chiama Aktion T4 è, il nome convenzionale con cui viene designato il Programma nazista di eutanasia che sotto responsabilità medica prevedeva la soppressione di persone affette da malattie genetiche inguaribili e da portatori di handicap mentali (ma non fisici, se non per casi gravi), cioè delle cosiddette "vite indegne di essere vissute".   Quindi  si può dire  che  Hitler  , senza  per  questo sminuirne  le colpe ,  porto  avanti  e   realizzo   con lo sterminio  ,  sempre  secondo  i siti  citati sotto   , le  torie   anzi pseudo teorie    di fine  XIX e  inizio  del XX secolo i.  Infatti  in molte nazioni - tra le quali spiccavano Stati UnitiGermania e Regno Unito - si discuteva di eugenetica, una disciplina strettamente correlata al darwinismo sociale, volta a migliorare la specie umana attraverso la selezione dei caratteri genetici ritenuti positivi (eugenetica positiva) e l'eliminazione di quelli negativi (eugenetica negativa). In Germania la discussione si appoggiava su concetti di «razzismo scientifico» ed «igiene razziale» secondo i quali il Volk (traducibile in «comunità popolare» ed inteso come insieme degli individui legati da caratteristiche razziali e culturali) avrebbe dovuto sopravvivere e migliorarsi come collettività anche a discapito, se il caso, dei diritti dell'individuo  . Scusate ,  se  non continuo ma non ho  uno " stomaco  forte " pe  regge  e riuscire  a leggere   le  aberrazioni  pseudo mediche  e   e pseudo scientifiche   che  essi e non solo    dovettero subire  . Quindi  vi rimando ai siti sotto 

Oltre  ad essi    c'erano  gli  asociali Nel corso degli anni Trenta, secondo questo articolo del sito http://www.assemblea.emr.it/ la popolazione internata nei lager nazisti subì notevoli mutamenti. A poco a poco, i politici divennero una minoranza, mentre il numero prevalente di prigionieri apparteneva alla categoria dei cosiddetti elementi antisociali, termine generico che comprendeva i delinquenti abituali, le prostitute, gli alcolizzati, i vagabondi senza fissa dimora e i renitenti al lavoro.
Secondo l’ideologia nazista, la laboriosità era uno degli atteggiamenti che distinguevano nettamente gli ariani dai popoli inferiori, pigri e parassiti. Chiunque fosse un vero tedesco doveva prendere il proprio posto con entusiasmo all'interno della comunità nazionale e dare il proprio contributo all'economia del Reich; viceversa, chiunque non rispettasse la legge dello Stato o, nel proprio comportamento, non si conformasse alla norma, doveva essere rieducato o punito.
Inoltre va ricordato che :  - secondo la concezione nazista - il comportamento deviante era ereditario; sulla base della Legge per la prevenzione di progenie affetta da malattie ereditarie (emanata il 14 luglio 1933), gli asociali vennero catalogati fra coloro che dovevano essere soggetti a sterilizzazione coatta: bisognava impedir loro di procreare, in modo che la razza fosse purificata dei propri elementi più scadenti ed elevasse il livello della propria purezza e della propria perfezione.
Inoltre  La persecuzione dei rom e dei sinti sotto il regime nazista è stata parte di quella più generale contro gli asociali. Ma ha avuto anche caratteristiche specifiche, che è bene conoscere. Perché anche oggi...  : <<   Il tiranno parla il linguaggio della legge, non ha altro linguaggio.Egli ha bisogno dell'«ombra» delle leggi.(G. Deleuze) >> ( fonte http://www.anarca-bolo.ch/a-rivista/376/128.htm   con un ottima bibliografia   per  chi volesse  approfondire  l'argomento  ) 

il  triangolo rosso 

Risultati immagini per triangolo rossso and  lagere
Con esso s'identificavano secondo i prigionieri politici, politischer Vorbeugungshäftling[, arrestati per "fermo protettivo", Schutzhaft[ , un pretesto per internare gli oppositori al nazionalsocialismo Erano denominati Roter secondo la lingua del lager di Mauthausen
Identificava, fra gli altri, i sacerdoti antifascisti o considerati tali . Fra essi vengono anche inseriti Gli IMI / Internati Militari italiani cioè Il tema sono gli italiani nei lager nazisti. Quindi parleremo del destino di circa 900.000 persone, tanti sono stati gli italiani che sono stati deportati in Germania o nei territori del Reich durante la Seconda guerra mondiale.come schiavi per  lavoro , er   aver  rifiutato  di arruolarsi per  la Rsi  stato  fantoccio del governo nazista  in Italia  , ecc  ulteriori news    le  si trova  in   questo dettagliato articolo  del  sito  http://restellistoria.altervista.org/
Quel   che  è certo   Si tratta di una deportazione poco conosciuta perché quando arriva il 27 gennaio i giornali e la televisione parlano quasi esclusivamente della Shoah ebraica e all’interno di questa solo o quasi di Auschwitz.


Il triangolo  Azzurro 

Non ho trovato altre  news  se  non questa    breve descrizione  ( a cui  ho  fatto riferimento  anche  se triangoli precedenti  )  tratta  da  wikipedia  più precisamente la  voce   :  Simboli dei campi di concentramento nazisti   .
Con tale   triangolo  identificava gli emigrati, Emigranten. Si trattava di fuoriusciti dalla Germania in quanto oppositori antinazisti, rientrati perché richiamati con la frode, o per la minaccia di ritorsioni nei confronti dei loro familiari. Nel lager di Mauthausen i triangoli azzurri erano attribuiti ai prigionieri politici spagnoli




Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget