Visualizzazione post con etichetta è finita. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta è finita. Mostra tutti i post

15/06/14

suona la campanella

questa è una settimana di passaggio di testimone tra cose che finiscono e altre, strettamente legate alle prime, che cominciano. Infatti  mentre i Mondiali di Calcio si avviano al fischio d’inizio. Ma il suono che interesserà di più la stragrande maggioranza di voi lettori ,  specie  quelli \e  che hanno figli o nipoti   in età scolare  o alle prese  con   gli esami    di maturità   è un altro: quello della campanella di fine anno scolastico. Driiiiiiin ! Io ancora   ,  come la   direttrice  di topolino  Valkentina  de Poli   (  da  cui  ho  deliberatamente tratto  la  foto di  paperotto  sotto a destra    e    il post  d'oggi , qui  l'originale   )   me la immagino e riesco, chiudendo gli occhi, a vivere quel senso di liberazione euforica che ti accompagnava  (  salvo poi   dovermi ripresentare   , sic  , a settembre   )   anno dopo anno fino al liceo. Finisce la scuola e cominciano le vacanze. Be’, è un affarone, mi sembra. Però il mio pensiero più complice, in realtà, va a chi non avrà tempo di godersi completamente quel suono celestiale perché la scuola è finita ma cominciano… gli esami !  e    quindi un nuovo  suono     di campanella 



Ecco, quello che posso dire è che l’esame delle elementari (già, quando ero bambina si faceva l’esame di quinta!) e quello di terza media li ho vissuti comunque come una festa. Da grande, invece, ho cominciato ad appassionarmi a una materia speciale, di cui ero insegnante e allieva allo stesso tempo, una diligente autodidatta.



La materia si chiama ansia. Cosa si studia? Rosicchiamento unghie, nei minimi particolari, con tecniche anti-sanguinamento da pellicine; mono pensieri pre-sonno, preferibilmente molto stupidi e distanti dalla realtà dei
fatti; scaramanzie varie tipo usare solo i cotton-fioc di colore lilla anziché quelli azzurri per incanalare positivamente la giornata (di quelli gialli non parliamo nemmeno, significavano iettatura totale)… respirazione  profondi , tisane ,  camomille ,  coliti  ed  aereofagia  .....
Voi , oh  nuove generazioni  ,  che siete più sgamati di me avrete già capito che ho sprecato tante energie inutili. Io, invece, ci ho messo un po’ per capire che l’ansia ed  ancora   ogni tanto  mi vengono   attacchi e crisi  ( sarà per  questo che mi sono laureata  a  35  anni   ?   ) è una materia completamente inutile. Non vale la pena appassionarsi. Oggi dico solo che se lo avessi saputo prima avrei dedicato qualche pomeriggio in più a matematica e chimica… A tutti gli ansiosi da 10 e lode e  non   mando un abbraccio speciale specialissimo.


Andrà tutto bene  CORAGGIO  ! 

per  tirarvi su    ed  esorcizzare gli esami   eccovi alcuni video parodia 

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget