Visualizzazione post con etichetta 'era una volta prima del pc. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 'era una volta prima del pc. Mostra tutti i post

03/01/16

DA GOLFO ARANCI A FAVIGNANA: IL MESSAGGIO IN BOTTIGLIA DI NICCOLO

Questa estate un bambino di 13 anni ha racchiuso un messaggio dentro una bottiglia che ha affidato al mare, al largo di Tavolara. Poche ore fa la chiamata da Favignana: la bottiglia era stata ritrovata. Il servizio è di Antonella Brianda. Gli intervistati sono: SABINA FELICI MAMMA DI NICCOLO DE BENEDICTIS, NICCOLO DE BENEDICTIS



i più maligni pensano che sia  ostentazione

Vincenzo Bo Bella notizia... e sentire la soddisfazione della madre al tg... davvero una gaggia. Ora ne vedrete di idioti che butteranno bottiglie in mare. A calci nel culo lo avrei preso il figlio
Mi piaceRispondi266 h
Maddalena Busia Sentendo il titolo al tg mi sembrava una storia carina, finchè non ho visto la mamma che parla della "SUA barca Desideria" e poi il ragazzino... va beh, come mettersi in mostra e far parlare di sè!
Mi piaceRispondi46 h
Giorgio Pintus Già, mammina non ha resistito all'ostentazione, forse lei stessa ad aver chiamato i giornalisti. Pure il bamboccio ostentatamente dandy, così spigliato di fronte alle telecamere... chissà cosa hanno in programma per il futuro))) Spero non lo scellerato suggerimento della giornalista che a fine servizio rinvia tutti alla prossima estate ed alla prossima bottiglia))))
Mi piaceRispondi45 h
Giorgio Pintus Comunque Bo esagera... a parte che pensandoci bene potrebbe essere tutta una messa in scena e la bottiglia nella spiaggia di Favignana potrebbe averla depositata mammina in persona, tuttavia i calci non si danno e poi fanno meno male delle prese per il culo che, di fronte a tanta spocchia, sono come un invito a nozze.
Mi piaceRispondi15 h


o inquinamento

Gabriele Costa Praticamente un gesto di inciviltà è stato trasformato in spettacolo e motivo di vanto. Veramente una notizia sconfortante. Questa estate si è parlato tanto dei furti di sabbia e della tutela del patrimonio naturale ma se poi i sardi sono i primi ad inquinare, non si può pretendere che gli altri rispettino la nostra terra. Dispiace vedere l'atteggiamento soddisfatto della madre per l'atto riprovevole del figlio. E la chiusura del servizio dove si auspica che l'anno prossimo il ragazzino getti una nuova bottiglia in mare è veramente imbarazzante.
Mi piaceRispondi204 h
Lucia Addis Avete ragione nel dire che non se tutti facessero altrettanto ci sarebbero grossi problemi ma esiste anche, in questo gesto, un ricordo lontano legato a letture di libri che ora sono passati di moda....
Mi piaceRispondi11 h
Luca Ballore Accidenti a voi che continuate a pubblicizzare questa moda di merda. Come se la gente non fosse di per sé già abbastanza imbecille e come se il mare avesse bisogno di altra spazzatura.
Mi piaceRispondi134 hModificato
Walter Sanna che commento delicato.....
Mi piaceRispondi14 h
Roberta Francesco Già... era un fatto da non commentare per non far nascere l'idea ad altri...
Mi piaceRispondi24 h
Luca Ballore Esattamente come volevo che fosse...
Mi piaceRispondi24 h
Giuseppe Scano se ha usato una bottiglia di plastica , se ha usato una di vetro no . perchè il vetro da sabbai che era in origine ritorna sabbia
secondo un modo originale , che ha anche un certo fascino di vintage in tempi dove la tecnologia ( cellulari , internet , ecc ) uccidono le emozioni che si prova un tempo nelel semplici lettere scritte a mano o appunto nei messaggi in bottiglia .

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget