Visualizzazione post con etichetta #svegliaitalia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta #svegliaitalia. Mostra tutti i post

07/02/16

voltafaccia di Grillo su ddl Crrinà . ed il mio pensiero su tale legge



dopo il precedente post ho ricevuto oltre email ( sia a quella del blog sia a quella di facebook ) e richieste anche nei commenti su fb del tipo : << fai un post sul ddl 😊 , anche grillo cambia idea solo tu rimani ancorato alle tue idee , ecc >>

Inizio dal voltafaccia di Grillo .






Gisella Ruccia
1 h ·


A voler ripristinare la verità: per le consultazioni del M5S sulle unioni civili 'ab origine' si era pensato di includere la discussione sull'adozione. Ma "la società esterna", come scrisse il 28 ottobre 2014 il deputato M5S Iannuzzi, decise di eliminare quel punto nella votazione, mentre era in corso (grave, secondo me). http://on.fb.me/1W2J8DR






Peccato che non intervenga su queste cosucce imbarazzanti (è la foto Ansa sulle code per il permesso di soggiorno)




Mi piace · Rispondi · 2 · 1 h

come si faceva un tempo si tipica tecnica FQ: se sta volando merda su M5S, passare immediatamente a "ma il PD..." tipica sta volando merda su M5S, passare immediatamente a "ma il PD..."



passiamo alla legge

Si a Unione \ matrimonio gay e La stepchild adoption anche se preferisco il termine italiano adozione 




Quindi si all'equiparazione delle coppie di fatto ( etero e gay con quelle sposate ) perchè mi sembra un ingiustizia che chi non è sposato ma convive perchè non crede nel matrimonio abbia diversi diritti da chi è sposato e poi perchè le coppie gay oo meglio quelle LGBT non debbano essere discriminate . Questo articolo http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/02/03/unioni-civili-come-possibile-che-sei-cristiano-e-vuoi-impormi-come-vivere/ riassume le mie concezioni . 
E poi nella legge si parla non di matrimonio ma di unione . E poi anche se ci fosse il matrimonio cosa cambierebbe ? Il vangelo va interpretato non alle lettera ( altrimenti si cade oltre che nell'idiozia nel fondamentalismo e nell'estremizzazione della religione arrivando a crimini come quelli del Isis ) ma adeguandolo ai tempi d'oggi e la cattolica Irlanda con la vittoria del Si sui matrimoni gay e le prese d posizione in materie simili di alcune chiese e gruppi protestanti lo hanno capito da secoli 




Per quanto riguarda un bambino può crescere bene se c'è accudito con amore sia che venga da un etero o da un gay .Quindi io non ci vedo niente di male . Perchè sono pregiudizi che se dato in adozione ai gay cresca male , in quanto può crescere anche male se dato in adozione ad una coppia etero . Perchè alle coppie sposare si e a quelle ( compresi i gauy ) non dev'esere consentito ? . Concordo con quanto dice Sergio lo giudice del pd ( anche se un partito in cui non mi roconosco ) in questo suo intervento : << (....) Nella sentenza 138 del 2010 la Consulta ha definito l’unione omosessuale come la “stabile convivenza tra due persone dello stesso sesso, cui spetta il diritto fondamentale di vivere liberamente una condizione di coppia, ottenendone il riconoscimento giuridico con i connessi diritti e doveri.” La Corte aggiunge che sarà lei stessa a garantire, attraverso il controllo di ragionevolezza, “la necessità di un trattamento omogeneo tra la condizione della coppia coniugata e quella della coppia omosessuale”.
“I concetti di famiglia e di matrimonio – si legge nella sentenza – non si possono ritenere “cristallizzati” con riferimento all’epoca in cui la Costituzione entrò in vigore, perché sono dotati della duttilità propria dei principi costituzionali e, quindi, vanno interpretati tenendo conto non soltanto delle trasformazioni dell’ordinamento, ma anche dell’evoluzione della società e dei costumi”.
Sembrano risuonare qui le parole di Aldo Moro all'Assemblea costituente , quando lasciò agli atti che “pur essendo molto caro ai democristiani il concetto del vincolo sacramentale nella famiglia, questo non impedisce di raffigurare una famiglia, comunque costituita, come una società che avendo determinati caratteri di stabilità e funzionalità , possa inserirsi nella vita sociale”.
Appare insomma evidente il paradosso con cui oggi l’articolo 29 della Costituzione, voluto per difendere le famiglie così come sono da interventi ideologici dello Stato viene invece brandito come una clava per negare autonomia e valore sociale a una parte delle famiglie italiane.
È nel solco di questa naturale evoluzione del diritto che si è giunti alla sentenza della Cassazione 4184 del 2012, che definisce i componenti della coppia omosessuale titolari del diritto alla “vita familiare”. Anche in questo caso, nessuna lettura creativa, ma il recepimento necessario della giurisprudenza comunitaria e della Corte europea dei diritti umani che oggi considera in maniera incontrovertibile doversi applicare alle coppie dello stesso sesso quel “diritto alla vita familiare” sancito dall’art.8 della Convenzione europea dei diritti umani.(...) >> 


Sono invece incerto sull'utero in affitto o maternità surrogata . 


Da un lato sono CONTRARIO perchè La “semplice” portatrice non ha legami genetici con il bambino, ma ha importanti legami epigenetici, che influenzano il fenotipo (ovvero la morfologia, lo sviluppo, le proprietà biochimiche e fisiologiche comprensive del comportamento etc.) senza modificare il genotipo. In parole semplici, durante la gestazione tra lei e il feto avvengono scambi biochimici decisivi per lo sviluppo del bambino, scambi che continuano nella fase perinatale e che fanno di quel bambino quello che sarà”.E poi è difficile stabilire quando una donna ospita il e sviluppa una cosa non sua lo faccia per amore e solidarietà o per denarto Ma però sono A FAVORE . Anche se è condizionato cioè : 1) quando la scelta della donna ospitante sia libera e non soggetta a scopo di lucro . vi chiederete come la risolvi la cosa ? semplice gli si fa firmare davanti ad un notaio una dichiarazione dove lei dichiara , con tutte le conseguenze giuridiche amministrative se nel caso la sua dichiarazione risultasse mendace , che lo fa senza costrizione e senza pretendere nessun compenso se non quello per le spese di convalescenza del parto , e che non deve rivendicare nessun diritto sul bambino\a . E che può accettare o rifiutare l'eventuale incontro con il bambino \a partorito dopo che esso avrà compiuto la maggiore età 2) sia che avvenga all'interno del nucleo familiare io madre o sorella mi offro di ospitare dentro di te il frutto della tua gravidanza , sia da una donna esterna , sia fatto qual'ora la donna richiedente non posso portare al termine la gravidanza per motivi di salute o la pratica delle adozioni e degli affido ( giù d iper se lunga e stressante ) tarda .Quindi l'ammetto perchè non sono del tipo io non lo farei diventi tu allora non lo devi fare .Perché devo impedire a gli altri\e di poter fare una scelta diversa dalla mia ?

17/01/16

Nessun pregiudizio ed fncl a chi dice che esiste solo una famiglia ovvero quella tradizionale ( uomo e donna ) e considera l'altra ( quella omosessuale ) degnere

credo  che      queste  due    slide    dico   più  di mille  parole  e  che sia  la  risposta  adeguata   ,  almeno si spera  a  chi  oltre ad essere  per la famiglia tradizionale   cioè quella  uomo   \  donna      finché  non s'insulta   o manca  di rispetto   niente  di male    sei bigotto \  tradizionalista  pazienza    me ne  faccio una  ragione e mi lascia  indifferente    ma  quando s'insulta e  si  cerca  imporlo a chi non è  d'accordo  o  si esalta  come unica  e superiore  la  propria  concezione di famiglia    allora  non ci sto



da Sì ai matrimoni gay.








da  OmofobiaStop




è vero io preferisco l'affido all 'adozione o in matrimonio civile ( almeno per il momento se poi gli amici quaccheri o anglicani mi forniranno materiali che smentiscono la mia convenzione sarò pronto a rimettermi in discussione ) per le coppie omosessuali . ma perchè devo discriminare e proibire sia nell'uno che nell'altra scelta tali coppie ^ Perchè non devono a vere i nostri stessi diritti ?
Ecco perchè reputo importante dar tutela ai genitori omosessuali. ecco perchè Ecco perché serve o l'adozione piena ( ipotesi difficilmente accettabile e digeribile dai cattolici n sia coerenti che per modo di dire presenti al governo ) o la stepchild adoption contenuta nel DDL Cirinnà. . Concordo con gli autori di queste    due  vignette  

16/01/16

arrivano le prime storie . la storia di Lilli e teresa . [ reprise ] Avviso per gli utenti ed i passanti cerco Storie di amore senza diritti ( gay ed etero ) .




E' arrivata  la  prima email al mio appello   lanciato  qualche giorno  fa  , in cui invitavo tutte le coppie di fatto ( etero  o gay   ) a raccontarsi

Questa  è la  storia , sintetica  certo  ma non per  questo bella  e  commovente  , inviatami da  Lilli Quitadamo leggendola ( come mi succede  per le cose tristi  )  ho avuto i brividi e gli occhi lucidi, nel leggere la storia di Lilli e Teresa. Ma soprattutto ammiro il coraggio e la forza di una donna che da anni lotta per far sì che i diritti degli omosessuali vengano riconosciuti.


                                                          dal suo facebook 



Questa é una vecchia foto(1990), io e Teresa L'amore della mia vita, la mia famiglia.
Il cuore della mia Teresa ha smesso di battere il 18 novembre 2011 a causa di uno schock anafilattico per una risonanza magnetica con liquido di contrasto, non era malata, volevamo accertarci che 
quel malore che l'aveva colpita qualche tempo prima non fosse nulla di grave.
In 23 anni insieme abbiamo realizzato i nostri desideri, raggiunto tutti gli obiettivi, tranne quello di sposarci. Avevamo deciso che appena  raggiunta l'età della pensione ci saremmo trasferite in Spagna per poterci sposare, proteggere il futuro di chi di noi due sarebbe rimasta sola. Non c'era molto d'aspettare, mancavano circa 2 anni.
Pensavamo che i nostri beni, compresa la "reversibilità della pensione"  dovesse restare in famiglia, la nostra famiglia, Lilli e Teresa.
Tante famiglie italiane che in Italia non potevano e non possono sposarsi come io e Teresa hanno bisogno di questi diritti. Finalmente dopo estenuanti rinvii il 26 gennaio 2016 la legge sulle unioni civili approderà in Senato. Il 23 gennaio in molte città italiane si marcerà a favore del ddl Cirinnà. Il 26 gennaio tutte le persone che credono nell’uguaglianza dei diritti per tutti marceranno su Roma. Due persone che si amano formano una famiglia. Tutti dovrebbero marciare con noi per manifestare solidarietà a favore di questo primo passo verso l’uguaglianza per tutti”. (Lilli Quitadamo, Manfredonia 15 gennaio 2016)


in attesa  di altre  storie   , magari una maschile  o un etero   vi  saluto   e vi auguro  buona  giornata  .

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget