Visualizzazione post con etichetta #decreto Cirinnà. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta #decreto Cirinnà. Mostra tutti i post

16/01/16

arrivano le prime storie . la storia di Lilli e teresa . [ reprise ] Avviso per gli utenti ed i passanti cerco Storie di amore senza diritti ( gay ed etero ) .




E' arrivata  la  prima email al mio appello   lanciato  qualche giorno  fa  , in cui invitavo tutte le coppie di fatto ( etero  o gay   ) a raccontarsi

Questa  è la  storia , sintetica  certo  ma non per  questo bella  e  commovente  , inviatami da  Lilli Quitadamo leggendola ( come mi succede  per le cose tristi  )  ho avuto i brividi e gli occhi lucidi, nel leggere la storia di Lilli e Teresa. Ma soprattutto ammiro il coraggio e la forza di una donna che da anni lotta per far sì che i diritti degli omosessuali vengano riconosciuti.


                                                          dal suo facebook 



Questa é una vecchia foto(1990), io e Teresa L'amore della mia vita, la mia famiglia.
Il cuore della mia Teresa ha smesso di battere il 18 novembre 2011 a causa di uno schock anafilattico per una risonanza magnetica con liquido di contrasto, non era malata, volevamo accertarci che 
quel malore che l'aveva colpita qualche tempo prima non fosse nulla di grave.
In 23 anni insieme abbiamo realizzato i nostri desideri, raggiunto tutti gli obiettivi, tranne quello di sposarci. Avevamo deciso che appena  raggiunta l'età della pensione ci saremmo trasferite in Spagna per poterci sposare, proteggere il futuro di chi di noi due sarebbe rimasta sola. Non c'era molto d'aspettare, mancavano circa 2 anni.
Pensavamo che i nostri beni, compresa la "reversibilità della pensione"  dovesse restare in famiglia, la nostra famiglia, Lilli e Teresa.
Tante famiglie italiane che in Italia non potevano e non possono sposarsi come io e Teresa hanno bisogno di questi diritti. Finalmente dopo estenuanti rinvii il 26 gennaio 2016 la legge sulle unioni civili approderà in Senato. Il 23 gennaio in molte città italiane si marcerà a favore del ddl Cirinnà. Il 26 gennaio tutte le persone che credono nell’uguaglianza dei diritti per tutti marceranno su Roma. Due persone che si amano formano una famiglia. Tutti dovrebbero marciare con noi per manifestare solidarietà a favore di questo primo passo verso l’uguaglianza per tutti”. (Lilli Quitadamo, Manfredonia 15 gennaio 2016)


in attesa  di altre  storie   , magari una maschile  o un etero   vi  saluto   e vi auguro  buona  giornata  .

Archivio blog

Si è verificato un errore nel gadget